menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini (foto Spreafico)-28

Arnaldo Franzini (foto Spreafico)-28

Franzini: «Risultato voluto a tutti i costi». Pagelle

Ottimo pareggio quello preso dal Pro Piacenza a Teramo. Una partita che si gioca in sostanza tutta nel primo tempo, con i padroni di casa che sbloccano subito il match grazie alla punizione di Buonaiuto ma il Pro non traballa e trova il pareggio...

Ottimo pareggio quello preso dal Pro Piacenza a Teramo. Una partita che si gioca in sostanza tutta nel primo tempo, con i padroni di casa che sbloccano subito il match grazie alla punizione di Buonaiuto ma il Pro non traballa e trova il pareggio con Porcino. Nella ripresa calano tutti e la partita diventa piuttosto noiosa. I migliori in campo tra i rossoneri sono Sanè, Matteassi e Porcino. «E' stato un punto voluto a tutti i costi - spiega Franzini - non solo abbiamo cercato di difenderci ma anche di ripartire, chiaro che poi la pressione del Teramo si è fatta sentire ma in ogni caso non siamo mai andati in difficoltà. Il gol di Buonaiuto era davvero imparabile, poteva subentrare lo scoramento, ma i ragazzi sono stato eccellenti nella reazione e da lì abbiamo costruito la nostra partita contro una formazione che è davvero di primo piano. A conti fatti - prosegue Franzini - sul campo abbiamo fatto undici punti giocandocela con tutti e questo vuol dire che la squadra c'è».

LE PAGELLE DI GIACOMO SPOTTI

Alfonso 6: finché sta in campo fa il suo compito. Sulla punizione di Buonaiuto sembra un filo in ritardo ma la parabola è davvero velenosa, esce per infortunio a inizio ripresa. Dal 3' st Iali 6: è costretto a entrare in un lampo in una partita delicatissima, Donnarumma lo grazia ma lui è bravo a rimanere in piedi.

Castellana 6: la partita è di quelle difficili e lui sfodera un ottimo primo tempo in entrambe le fasi. Nella ripresa, complice il calo generale di tutta la squadra, bada più al sodo.

Silva 6: non va mai in difficoltà contro l'attacco di casa. Mezzo punto in meno perché la dimenticanza su Donnarumma poteva costare cara, che si bilancia col mezzo punto in più per lo splendido intervento in acrobazia allo scadere su Lapadula lanciato a rete.

Bini 6: vale il discorso fatto per Silva, è bravo a chiudere tutti gli spazi ma deve spartirsi con lui l'occasione lasciata a Donnarumma che si divora un gol praticamente fatto.

Sanè 6.5: è tra i migliori in campo questo giovane che si trova a suo agio nella categoria. Spinge come un dannato nel primo tempo, sulla corsia lui c'è sempre ed è bravo anche nei ripiegamenti che spesso sono il suo tallone d'Achille. Fallisce nel finale un gol che poteva valere i tre punti.

Schiavini 6.5: entra in apnea al primo minuto e risolleva la testa al triplice fischio. Combatte contro tutti a centrocampo e si fa valere.

Aliboni 6: non brilla in fase di costruzione. Vero che la partita permette poco, ma gioca solo in orizzontale.

Marmiroli 6: una partita tutta sostanza la sua e regge l'impatto con la mediana dei padroni di casa.

Matteassi 6.5: il capitano entra in tutte le azioni del primo tempo, la palla passa sempre dai suoi piedi e spesso lo si vede davanti alla difesa a fare anche legna. Come tutti tira i remi in barca nel finale.

Caboni 5.5: ha la giustificazione di essere lasciato troppo solo là davanti ma anche quando ha la palla tra i piedi non dà mai l'impressione di poter essere pericoloso. Dal 30' st Speziale: sv.

Porcino 6.5: condisce la sua partita tutta sostanza con un gol fortunoso nato da un pasticcio della difesa del Teremo. Corre tutta la partita riuscendo ad unire i reparti.


Franzini 6: presentare una squadra sul pezzo dopo le ultime prestazioni e i torti arbitrali subiti non era facile. Il tecnico di Vernasca però non perde mai la bussola, privo di Rieti e Torri manda in campo la formazione più logica e i fatti gli danno ragione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento