Questo sito contribuisce all'audience di

Paolo Costa: «Il mio Gotico Garibaldina può salvarsi»

La vittoria di domenica scorsa contro la Fidentina e, più in generale, i sei punti ottenuti nelle ultime tre partite hanno dato respiro a un Gotico Garibaldina che promette di «aver compreso finalmente la categoria» per usare le parole del suo...

Paolo Costa, tecnico del Gotico Garibaldina
La vittoria di domenica scorsa contro la Fidentina e, più in generale, i sei punti ottenuti nelle ultime tre partite hanno dato respiro a un Gotico Garibaldina che promette di «aver compreso finalmente la categoria» per usare le parole del suo mister Paolo Costa.
Non che l’inizio di stagione fosse totalmente da buttare, l’annata è lunga e l’obiettivo salvezza decisamente alla portata, tuttavia le tre sconfitte consecutive contro Rolo, Carpineti e Fiorano avevano fatto suonare più di un campanello di allarme.
«Posso dire che l’incertezza estiva sulla categoria in cui avremmo giocato - spiega il tecnico Paolo Costa - e l’esordio in Coppa contro Carpaneto e Nibbiano/Valtidone, cioè le due squadre che si giocheranno il titolo, non ci hanno aiutato in avvio. L’impatto con l’Eccellenza è stato difficile, arrivavamo da numerosi campionati di Promozione in cui eravamo abituati a proporre gioco e a vincere spesso, adesso la musica è cambiata e ne abbiamo risentito. Onestamente l’Eccellenza è una realtà completamente diversa dalla Promozione e questo scotto si paga».
Gotico Garibaldina che ha cambiato subito marcia, trovando la reazione giusta dopo le tre sconfitte consecutive nella seconda metà di settembre.
«Quella settimana è stata particolare ma è servita da lezione - prosegue - soprattutto perché spesso andavamo in vantaggio per poi crollare e perdere. Alla terza sconfitta consecutiva ci siamo guardati in faccio io e i ragazzi, ci siamo detti che non eravamo davvero più in Promozione dove potevamo cercare sempre la via del gol, della rimonta o della vittoria, ora dobbiamo fare di necessità virtù e imparare a difendere il risultato. Per i nostri obiettivi il pareggio può essere, a volte, un ottimo risultato. Ad esempio: nell’ 1-6 che abbiamo patito contro il Rolo mi assumo la completa responsabilità per gli ultimi tre gol degli avversari. La mia squadra ha perso 3 a 1, il resto è stato un errore mio; sotto di due reti ho provato a rimontare nel finale sbilanciando la formazione e la conseguenza è stata subire altri tre gol. Lì abbiamo capito la differenza di interpretazione tra le due categoria e ci siamo rimessi in carraggiata con le vittorie contro Bagnolese e Fidentina, anche se quest’ultima non rientra nelle squadre che dovranno salvarsi, la squadra di Mazza uscirà presto dai bassifondi della classifica».



Un Paolo Costa che è fiducioso per il futuro e non esclude qualche intervento sul mercato invernale. «Ora che siamo cambiati possiamo davvero puntare alla salvezza a patto di vendere cara la pelle in ogni partita. Purtroppo abbiamo perso subito Cambielli per qualche mese e dovremo rinunciare anche a Cabrini e Pagani per alcune settimane causa infortunio, quindi qualche operazione per puntellare la rosa a dicembre potrebbe andare in porto».
Infine uno sguardo sulla lotta promozione che sembra coinvolgere, oltre alle piacentine Carpaneto e Nibbiano/Valtidone, anche la SanMichelese. «Credo che alla fine il discorso sarà ristretto alle due piacentine, il primo posto tra poche giornate sarà un discorso esclusivamente loro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento