rotate-mobile
Eccellenza

Il Fiorenzuola passa a Salso con Franchi, poi espulso

Basta un rigore di Franchi a inizio partita al Fiorenzuola per avere ragione del Salsomaggiore e restare in scia al Lentigione. Solo nella prima frazione i padroni di casa riescono a creare qualche grattacapo all’undici di Mantelli, che...

Basta un rigore di Franchi a inizio partita al Fiorenzuola per avere ragione del Salsomaggiore e restare in scia al Lentigione. Solo nella prima frazione i padroni di casa riescono a creare qualche grattacapo all’undici di Mantelli, che all’inizio del secondo tempo resta con l’uomo in più (espulso Mazzera per proteste). Ci si aspetta il raddoppio del Fiorenzuola che chiuderebbe ogni discorso, ma i rossoneri non sono precisi e il Salsomaggiore si conferma un brutto cliente. Gli uomini di Voltolini restano in partita fino al triplice fischio, senza però creare occasioni plausibili dalle parti di Valizia. La vittoria rossonera viene però rovinata nella coda, quando, poco prima del rientro negli spogliatoi, Pezzini e Franchi vengono a contatto e incassano il rosso del direttore di gara.
Piva (squalificato), Cerati (convalescente) e Strozzi (non al meglio) sono gli indisponibili per Mantelli, che in partenza punta su Valizia tra i pali, Petralli, Fogliazza, Biolchi e Barba in difesa, Mazzoni, Sessi e Pizzelli in mediana, con il rientrante Picchi alle spalle di Lucci e Franchi. Il Salsomaggiore risponde con quattro difensori, quattro centrocampisti e due attaccanti.
La gara entra nel vivo al 6' Pezzini stende Lucci a cavallo dell'area salsese, il direttore di gara indica il dischetto, tra le proteste dei padroni di casa che sostengono che il fallo sia avvenuto fuori area. Pezzini viene ammonito, Franchi va sul dischetto e spiazza Daffe. Poco prima del quarto d’ora Pezzini prova a rifarsi con una punizione dai venticinque metri, Valizia non riesce a trattenere, Mazzera è il più lesto a fiondarsi sul pallone, ma da posizione comoda (seppure defilata) non trova la porta. Poi Tagliafierro pesca bene Provenzano nel cuore dei sedici metri rossoneri, il colpo di testa del numero dieci del Salsomaggiore finisce di poco alto. Poi è lo stesso Tagliafierro a provarci con il mancino, Valizia è attento e fa suo il pallone. Ma al 33’ è davvero clamorosa l’occasione per il raddoppio rossonero: da applausi il traversone di Lucci per Pizzelli (di gran lunga il migliore in campo), che da ottima posizione manda il pallone oltre la traversa della porta difesa da Daffe.
La ripresa si apre con un’altra apertura da favola di Pizzelli per Lucci, che prova a superare Daffe di prima intenzione, ma il suo tocco è troppo morbido e consente il recupero dei difensori di casa. Poco dopo Mazzera protesta con il direttore di gara e incassa il rosso diretto. Voltolini richiama ben presto in panchina Tagliafierro e inserisce Pedretti, passando al 4-4-1. Ma al 65’ il tecnico del Salsomaggiore torna alle due punte: dentro Di Maio e fuori Ghia. Poco dopo Lucci scambia con Franchi e arriva un po’ defilato di fronte a Daffe, bravo a chiudere in due tempi. In dieci uomini il Salsomaggiore fatica a presentarsi dalle parti di Valizia, mentre il Fiorenzuola punge con Picchi e Franchi, ma il raddoppio non arriva. Poi la palla buona capita al neo entrato Silvestri, che però cincischia e quando calcia non inquadra la porta. Non succede altro fino al momento del rientro negli spogliatoi delle due squadre, quando Pezzini provoca Franchi, si crea un parapiglia che induce il direttore di gara a mostrare il rosso sia al difensore salsese che all’attaccante del Fiorenzuola, che dunque sarà squalificato.
Dal nostro inviato
Filippo Ballerini


SALSOMAGGIORE-FIORENZUOLA 0-1
SALSOMAGGIORE: Daffe 6,5, Pezzini 4, Margini 5,5, Morigoni 5,5 (81’ Bonati sv), Longhi 6, Batchouo 6, Ghia 6 (65’ Di Maio), Mazzera 4, Tagliafierro 6 (54’ Pedretti 6), Provenzano 6, Berti 5,5. All. Voltolini 5,5
FIORENZUOLA: Valizia sv, Petrelli 6,5, Barba 6,5, Mazzoni 6, Biolchi 6,5, Fogliazza 6,5, Pizzelli 7, Sessi 6,5, Franchi 6, Lucci 6,5, Picchi 5,5 (81’ Silvestri sv). All. Mantelli 6,5
ARBITRO: Ricci di Firenze (Scarpellini-Caviano)
Note: giornata fredda, terreno pesante. Spettatori 200 circa. Ammoniti Pezzini (S), Longhi (S), Petrelli (F), Morigoni (S), Pedretti (S). Espulsi al 47’ Mazzera (S) per proteste e dopo il fischio finale Pezzini (S) e Franchi (S) per reciproche scorrettezze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Fiorenzuola passa a Salso con Franchi, poi espulso

SportPiacenza è in caricamento