menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mariano Guarnieri, direttore sportivo del Fiorenzuola

Mariano Guarnieri, direttore sportivo del Fiorenzuola

Guarnieri: «Voci infondate, rimango a Fiorenzuola»

Non è stata una Pasqua particolarmente serena, quella trascorsa dal direttore sportivo del Fiorenzuola Mariano Guarnieri. Le notizie circolate negli ultimi giorni che danno il dirigente rossonero in partenza verso altri lidi hanno infastidito non...

Non è stata una Pasqua particolarmente serena, quella trascorsa dal direttore sportivo del Fiorenzuola Mariano Guarnieri. Le notizie circolate negli ultimi giorni che danno il dirigente rossonero in partenza verso altri lidi hanno infastidito non poco Guarnieri. Il suo a Sportpiacenza è un vero e proprio sfogo: “Il giorno di Pasqua – spiega il diesse del Fiorenzuola, fresco di ritorno in serie D – ho dovuto rispondere a tante telefonate di amici e dirigenti che mi chiedevano conto delle notizie uscite sul quotidiano locale. Sono allibito, non so francamente come si possano scrivere tali inesattezze. E allora mettiamo le cose in chiaro: per quanto mi riguarda non ho alcuna intenzione di lasciare Fiorenzuola: il mio desiderio è quello di contribuire a mantenere quella serie D che abbiamo conquistato con tanti sacrifici”.

E la società che cosa dice?
“Io sono fermo alle dichiarazioni che ha fatto il presidente Pinalli il giorno della conquista aritmetica della serie D, quando disse che il Fiorenzuola sarebbe andato avanti con la coppia Guarnieri-Mantelli. Da quel giorno non ci siamo ancora incontrati per programmare il futuro, ma solo per un motivo: vogliamo chiudere bene questa stagione fantastica, cercando di battere il record della Lupa Piacenza. Io non resterò a Fiorenzuola solo se mi dovessero mandare via oppure se i programmi per la prossima stagione non fossero in linea con un campionato dignitoso. Ma per quanto riguarda quest’ultimo aspetto mi sento piuttosto tranquillo”.

Si sono fatti anche i nomi di Colicchio e Matteassi per il Fiorenzuola.
“Anche queste voci mi sono andate piuttosto di traverso: detto che si tratta di due ottimi giocatori, nego nel modo più assoluto di averli contattati. Per rispetto dei miei attuali giocatori e del Pro Piacenza, che era impegnato a vincere la serie D. Con Matteassi c’era stato un contatto l’anno scorso, ma da allora non abbiamo più parlato di un suo possibile arrivo a Fiorenzuola”.

Ci risulta che lei sia già al lavoro da tempo per individuare i giovani da inserire la prossima stagione. E che non poche società professionistiche guardino con interesse a Fiorenzuola per il prestito dei loro giovani.
“Ogni sabato vado a vedere partite del campionato primavera. E confermo che i contatti con le società professionistiche sono avanzati: con la cancellazione della Seconda divisione è chiaro che la serie D e una piazza di prestigio come quella di Fiorenzuola siano guardate con un certi riguardo”.

Un ultimo punto: si è anche parlato di fusione tra le tre più importanti società calcistiche del Piacentino, ovvero Piacenza, Pro e Fiorenzuola.

“Anche in merito a ciò voglio essere categorico: il Fiorenzuola ha una sua storia, una sua tradizione, una sua specificità. Il discorso della fusione non ci interessa nel modo più assoluto”.
Filippo Ballerini

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento