rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Eccellenza

Fiorenzuola - Mantelli: "Orgoglioso dei miei ragazzi"

Legittima soddisfazione per il punto conquistato in extremis in inferiorità numerica. Ma anche il rammarico per una partita stradominata e chiusa con un solo punto all’attivo. Nel dopopartita di Cavezzo Alberto Mantelli esterna tutto il suo...

Legittima soddisfazione per il punto conquistato in extremis in inferiorità numerica. Ma anche il rammarico per una partita stradominata e chiusa con un solo punto all’attivo. Nel dopopartita di Cavezzo Alberto Mantelli esterna tutto il suo orgoglio per la prestazione dei suoi: “L’ho detto poco fa ai ragazzi e lo ripeto – attacca il tecnico del Fiorenzuola - la mia è una squadra davvero grande: la nostra partita è stata incredibile, abbiamo giocato in dieci contro undici per oltre un’ora e sembravamo noi con l’uomo in più. E abbiamo sempre giocato la palla, con un Sessi davvero sontuoso”.
Come giudica l’espulsione di Petrelli?
“Ero lontano, ma faccio davvero fatica a credere che Petrelli abbia potuto colpire volontariamente l’avversario. Lo alleno da tanto tempo e non è davvero la persona che si lasci andare a scorrettezze gratuite”.
Franchi ha fallito il rigore che avrebbe potuto dare un altro senso alla partita.
“Succede, ma sono contento per quello che Luca sta facendo. Lotta, corre, si sacrifica e sono pronto a scommettere che mercoledì prossimo con la Centese di gol ne farà due”.
Lucci si è rivisto dopo l’infortunio alla spalla.
“Mi ha chiesto di dare una mano, anche se non è ancora al meglio”.
Andrea Petrelli è invece affranto. La sua espulsione l’ex del Fidenza proprio non riesce a spiegarsela: “Non so che cosa abbia visto l’arbitro – spiega il centrocampista rossonero – ma il mio gesto è stato assolutamente involontario. Mi sono girato e con la mano, ripeto, in modo fortuito, ho colpito l’avversario. Forse poteva starci il giallo, non l’espulsione. Peccato davvero, perché ho rischiato di mettere in grande difficoltà i miei compagni”.
Luca Franchi, a secco da tre partite, garantisce che la mancanza del gol non rappresenti in alcun modo un problema: “Sono tranquillo – spiega il bomber del Fiorenzuola – sono sicuro che presto arriveranno anche i gol. Sul rigore credo sia stato soprattutto bravo il loro portiere, che forse si è mosso con un po’ di anticipo e ha indovinato la traiettoria giusta”.
Infine Marco Fogliazza è il ritratto della felicità: “Sono contento per me stesso e, soprattutto, per la squadra che la sconfitta proprio non la meritava”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola - Mantelli: "Orgoglioso dei miei ragazzi"

SportPiacenza è in caricamento