rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Eccellenza

Finisce senza reti il big match Lentigione-Fiorenzuola

Niente gol, ma nessuno si è annoiato al Levantini di Lentigione. Al Fiorenzuola non riesce l’aggancio nei confronti della capolista, ma quella dei rossoneri è una prova di spessore e personalità, che fa senz’altro ben sperare in vista del futuro...

Niente gol, ma nessuno si è annoiato al Levantini di Lentigione. Al Fiorenzuola non riesce l’aggancio nei confronti della capolista, ma quella dei rossoneri è una prova di spessore e personalità, che fa senz’altro ben sperare in vista del futuro. Molto meglio l’undici di Mantelli nel primo tempo e anche a inizio ripresa è il Fiorenzuola a sfiorare il vantaggio. Ma nell’ultima mezzora il Lentigione cresce a vista d’occhio e in un paio di occasioni l’undici di Pietranera mette paura alla retroguardia rossonera, salvata dal palo sul gran destro a giro di Urbano. Il pareggio finale non fa una piega e lascia il Fiorenzuola a portata di primo posto.
Cerati è l’unico indisponibile per Mantelli, che in partenza punta su Valizia tra i pali, Petrelli, Piva, Fogliazza e Barba in difesa, Mazzoni, Sessi e Pizzelli in mediana, con Picchi (che torna tra i titolari dopo qualche settimana) a sostegno di Lucci e Franchi. Dall’altra parte Pietranera, che deve fare a meno dell’ex Pecorari e di Scaravonati, risponde con quattro difensori, tre centrocampisti (tra i quali l’ex Visioli) e il tridente da favola Tarana, Miftah e Napoli.

Dopo una ventina di minuti intensi e tattici, ma senza spunti degni di cronaca, la prima occasione è di marca rossonera: è Lucci, con una genialata, a liberara Franchi, che controlla il pallone con il petto e prova il diagonale, splendida la risposta di Pini che tocca in angolo. Per vedere qualcosa che assomigli a una conclusione da parte del Lentigione bisogna andare al 32’, quando Miftah tenta il destro dai venticinque metri, ma la sfera finisce altissima. Il primo intervento degno di tal nome Valizia lo compie nel recupero del primo tempo, quando ferma senza problemi il moscio diagonale di Pe’. Al riposo si va senza reti, ma con il Fiorenzuola più convinto nella ricerca del vantaggio. Anche la prima occasione importante della ripresa è per l’undici di Mantelli: dopo una splendida combinazione tra Lucci, Franchi e Pizzelli la palla arriva sul destro di Mazzoni, che da ottima posizione non trova la porta. Dall’altra parte Valizia mette in angolo la conclusione di Visioli. Passano pochi minuti ed è l’ex biancorosso Tarana a impegnare il numero uno del Fiorenzuola. Dopo l’ingresso di Silvestri per Lucci il Lentigione va vicinissimo al vantaggio grazie a una combinazione da corner tra Tarana e Urbano, che con il destro a giro va a cogliere il palo esterno della porta difesa da Valizia. Anche l’ultimo brivido è per il numero uno rossonero, ma Miftah, imbeccato da Tarana, fallisce l’aggancio. Finisce zero a zero e in graduatoria tutto rimane come prima.
Dal nostro inviato a Lentigione
Filippo Ballerini


Lentigione-Fiorenzuola 0-0
Lentigione: Pini 6,5, Donati 6,5, Fabris 6,5, Addona 7, Urbano 7, Truffano 6 (88’ Lucchini sv), Tarana 6,5, Visioli 6, Miftah 6, Pe’ 6, Napoli 5,5. All. Pietranera 6,5
Fiorenzuola: Valizia 6,5, Petrelli 7, Barba 7,5, Mazzoni 6,5, Piva 7, Fogliazza 7,5, Pizzelli 7, Sessi 7, Franchi 6,5, Lucci 6 (70’ Silvestri sv), Picchi 6. All. Mantelli 7
Arbitro: Scordo di Novara 7 (Canali-Mancarelli)
Note: giornata non fredda, terreno in ottime condizioni. Spettatori 300 circa. Ammoniti Miftah (L), Urbano (F), Petrelli (F), Donati (L), Visioli (L). Angoli 4-6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce senza reti il big match Lentigione-Fiorenzuola

SportPiacenza è in caricamento