menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Eccellenza - Carpaneto al giro di boa con la Bagnolese - 1

Eccellenza - Carpaneto al giro di boa con la Bagnolese - 1

Eccellenza - Carpaneto al giro di boa con la Bagnolese

Ultima partita del girone d’andata e penultimo impegno dell’anno solare, con i due match a distanza di sette giorni che saranno accomunati dal fattore casalingo. E’ tempo di rush finale 2016 per la Vigor Carpaneto 1922, grande protagonista della...

Ultima partita del girone d’andata e penultimo impegno dell’anno solare, con i due match a distanza di sette giorni che saranno accomunati dal fattore casalingo. E’ tempo di rush finale 2016 per la Vigor Carpaneto 1922, grande protagonista della prima parte del campionato di Eccellenza emiliana (girone A). Domenica alle 14,30 a Carpaneto la squadra di Mantelli – capolista indiscussa del campionato – ospiterà la Bagnolese nell’ultima giornata del girone d’andata, mentre sette giorni dopo (18 dicembre) ci sarà l’ultima sfida dell’anno solare, sempre in casa, contro la Folgore Rubiera, valida come prima giornata del girone di ritorno.
Domenica scorsa a Fiorano i biancazzurri del presidente Giuseppe Rossetti hanno fatto il colpo grosso, espugnando 2-1 il rettangolo di gioco in sintetico dopo aver rimontato i modenesi; per la truppa di Mantelli, gli ennesimi tre punti e anche un altro allungo in classifica, con 13 punti di vantaggio sulla Folgore Rubiera e sul Nibbiano e Valtidone. Ora una nuova sfida, cercando di aggiungere un altro prezioso mattoncino. Finora, in casa la Vigor è stata pressoché impeccabile, con 7 vittorie e un pareggio su otto partite e con un bilancio di reti decisamente positivo (25 a 5).
Come sempre, però, il Carpaneto tiene i piedi ancorati per terra, come emerge dalle parole del tecnico Alberto Mantelli. “Ormai sappiamo che non ci sono partite facili, visto che contro di noi ogni avversario duplica le forze. La Bagnolese è una squadra di categoria, con un organico ben attrezzato. Cosa cambia con Spadacini in più e Zampino in meno? Conosco entrambi, Spadacini è un giocatore velocissimo e che trova la porta; in più la Bagnolese può contare su altri ottimi elementi come il regista Fraccaro e Oliomarini, oltre ad altri giovani di valore”. Quindi spiega. “Per noi sarà un match molto difficile; spesso in casa nostra gli avversari si chiudono e noi, nel cercare il varco giusto, tendiamo a scoprirci un po’ troppo, com’era accaduto contro il Salsomaggiore. I ragazzi hanno grande voglia di vincere e questo a volte porta un po’ a forzare la giocata, ma bisogna stare attenti, anche perché la Bagnolese è molto brava nelle ripartenze”.
Domenica scorsa a Fiorano l’ennesima prova di carattere per la Vigor, con il successo in rimonta tutto nel secondo tempo. “Da tanto dico che questa squadra ha carattere, intelligenza e voglia di vincere. Ancora una volta si è visto, siamo andati sotto su un loro bellissimo goal al 55’, poi – anziché disunirsi come potevano fare altre squadre – abbiamo giocato meglio rispetto a quando il risultato era in parità. Abbiamo confezionato diverse occasioni e siamo riusciti a ribaltare la situazione”.
Contro la Bagnolese mancheranno il capocannoniere Luca Franchi (infortunio) e il giovane difensore Luca Ghidotti (influenzato), mentre l’attaccante Alessandro Minasola prosegue il programma di recupero, venendo portato in panchina.

L’AVVERSARIO – La Bagnolese occupa l’ottava posizione con 22 punti all’attivo, frutto di sei vittorie, quattro pareggi e sei sconfitte. Lontano dallo stadio “Campari”, la compagine reggiana non ha mai pareggiato, vincendo due incontri e perdendo gli altri sei giocati, con uno score totale esterno di 6 reti segnate e 17 subite, mentre la Vigor è ancora imbattuta in campionato (13 vittorie e 3 pareggi).
“I numeri della Vigor – sono le parole del tecnico della Bagnolese Simone Siligardi – parlano chiaro: per noi sarà una trasferta proibitiva. Cercheremo di metterci in mostra per organizzazione e spirito di gioco, senza rinunciare ad attaccare quando ci verrà concesso”. A Carpaneto i rossoblù reggiani dovranno rinunciare a bomber Zampino (squalificato), oltre al difensore Macca (infortunato). In quest’ultimo reparto, rientra Bonacini dal turno di stop imposto dal giudice di sportivo, mentre sarà a disposizione il neo acquisto Barilli, centrocampista classe 1997 prelevato in settimana dalla Correggese e figlio di Alessandro, ex presidente della Reggiana. Inoltre, la Bagnolese ha accolto per la terza volta Simone Spadacini, nell’ultima stagione e mezza nella Folgore Rubiera e che domenica scorsa ha debuttato nella ripresa. “Sarà una partita dura – spiega Spadacini – c’è poco da girarci incontro. La Vigor Carpaneto 1922 ha uno score da paura e chissà che non le possa bastare un pareggio. Noi daremo tutto, facendo il possibile per sovvertire il pronostico sfavorevole. Contro la Casalgrandese abbiamo giocato una buona partita, ai punti avremmo meritato qualcosa di più. Per noi è stato un pareggio importante, ottenuto in rimonta e contro una delle squadre più importanti del periodo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento