Questo sito contribuisce all'audience di

Carpaneto - Rossetti: «Abbiamo tenuto testa al Piace»

Il presidente Giuseppe Rossetti gongola. E’ visibilmente soddisfatto della sua Vigor Carpaneto, capace di far vedere, nell’amichevole di martedì sera, i sorci verdi a un Piacenza al via del prossimo campionato di Lega Pro. «E’ calcio d’agosto -...

Giuseppe Rossetti-2
Il presidente Giuseppe Rossetti gongola. E’ visibilmente soddisfatto della sua Vigor Carpaneto, capace di far vedere, nell’amichevole di martedì sera, i sorci verdi a un Piacenza al via del prossimo campionato di Lega Pro. «E’ calcio d’agosto - attacca il presidente - quindi dobbiamo rimanere con i piedi per terra, con la Pontenurese sembravamo una squadra di morti a quanto mi è stato raccontato. Con le squadre più blasonate, invece, l’impegno è maggiore perché altrimenti la palla non la prendi. Questa sera ho visto una bellissima partita, meritavamo di pareggiare o forse anche di vincere, anche se il risultato non conta. Il Carpaneto è stato tonico, pimpante, magari è ancora un po’ appesantito ma sicuramente è stato capace di tenere testa a un Piacenza che domenica inizierà il suo campionato».

REGALO - E come al solito Rossetti ha voluto regalare ai suoi tifosi un acquisto da “90” per puntellare il reparto arretrato: «Ci serviva un altro centrale, perché avevamo solo Berishaku e Fogliazza. Sicuramente Fumasoli può essere un gran centrale, però per noi è un super centrocampista, pertanto per completare la rosa avevamo bisogno di un altro centrale. Matteo Abbate, prima che si accasasse al Piacenza, era venuto ad allenarsi da noi ma non avevamo certo speranze che si fermasse. Alessandrini, invece, lo avevamo già cercato a giugno ma aveva appena firmato con il Fiorenzuola, appena si è presentata l’occasione, tuttavia, siamo tornati su di lui e siamo riusciti a portarlo a Carpaneto: sono molto soddisfatto della buona riuscita dell'operazione di mercato».

LE FAVORITE - Al via del girone emiliano di Eccellenza, oltre alla Vigor Carpaneto, chi avrà l’etichetta di favorita? «Per quanta ci riguarda non lo so, spero di fare meglio dell’anno scorso. Dobbiamo stare molto attenti al Nibbiano Valtidone, poi al Rubiera e potrebbe essere tra le prime anche la Axys Val, sebbene nessuno ne parli. La Fidentina, infine, con i vari Ruffini e Ierardi potrebbe essere ancora un’outsider di questo campionato».

PIACENZA - Da osservatore esterno, come ha visto questo Piacenza? «Si fa fatica a giudicare il calcio d’agosto, bisognerebbe sapere come la squadra ha impostato il lavoro e come può approcciarsi a una sfida contro Carpaneto e Nibbiano. Nella partita contro la Vigor ho visto che la squadra ha giocato la partita, però è difficile esprimere un giudizio. Certo, qualcosa manca al Piacenza, probabilmente dovrebbe rinforzarsi in qualche reparto, fermo restando che da esterno non sono in grado di dire queste cose».
Marcello Astorri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento