menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carpaneto - Mantelli: «Ci attende un match difficile» - 1

Carpaneto - Mantelli: «Ci attende un match difficile» - 1

Carpaneto - Mantelli: «Ci attende un match difficile»

Non c’è tempo per rifiatare per la Vigor Carpaneto 1922, reduce dal successo di domenica a San Felice (0-1) e in vetta alla classifica del girone A di Eccellenza emiliana in compagnia dei “cugini” piacentini del Nibbiano e Valtidone e dei modenesi...

Non c’è tempo per rifiatare per la Vigor Carpaneto 1922, reduce dal successo di domenica a San Felice (0-1) e in vetta alla classifica del girone A di Eccellenza emiliana in compagnia dei “cugini” piacentini del Nibbiano e Valtidone e dei modenesi della Sanmichelese. Mercoledì alle 20,30, infatti, la squadra allenata da Alberto Mantelli sarà attesa dal probante impegno casalingo infrasettimanale di campionato contro la Fidentina di Massimo Mazza, altra squadra candidata ai quartieri alti della graduatoria. Il match rappresenta il quarto incontro di campionato, anche se tecnicamente si tratta della seconda giornata.

QUI VIGOR – Per il Carpaneto, la sfida contro la Fidentina (serale come l’anno scorso) è la seconda tappa del mini-tour de force iniziato domenica scorsa a San Felice e che si completerà domenica 25 con un’altra partita casalinga, questa volta contro il Luzzara. Dopo i nove punti su nove conquistati nelle prime tre partite, la Vigor cercherà di prolungare la serie positiva di inizio campionato, pur nella consapevolezza di affrontare un avversario tutt’altro che morbido.
“A San Felice – commenta il tecnico biancazzurro Alberto Mantelli – i ragazzi sono stati bravi, anche se torniamo sempre sul solito discorso: quando si può chiudere la partita, occorre farlo, perché in Eccellenza tutte le squadre sono forti e organizzate e possono metterti in difficoltà. Abbiamo avuto le occasioni per il 2-0 con Minasola, Girometta e Fumasoli, ma non siamo riusciti a sfruttarle e così il San Felice, squadra molto tecnica e ben disposta in campo, ci ha messo in difficoltà”. Quindi guarda avanti. “La Fidentina è una formazione con giocatori importanti e con un allenatore esperto: ci attende un match difficile. Davanti hanno gente come Ierardi, Provenzano e Pasaro, oltre a Ferretti e Ruffini dalle indubbie doti tecniche”. In casa Vigor, mancheranno nuovamente gli infortunati Berishaku e D’Aniello, mentre l’acciaccato Mazzera (in campo nell’ultima mezz’ora a San Felice) dovrebbe recuperare.

L’AVVERSARIO – La Fidentina è allenata dal tecnico piacentino Massimo Mazza e sta affrontando il suo sesto campionato consecutivo in Eccellenza, categoria che ha visto i granata protagonisti in questi anni. La formazione di Fidenza è stata protagonista sul mercato, ingaggiando giocatori del calibro degli attaccanti Ierardi (dal Fiorano) e Provenzano (dal Salsomaggiore) e del centrocampista Paolo Ruffini, lo scorso anno proprio alla Vigor Carpaneto 1922. Viceversa, hanno salutato altrettanti ottimi giocatori come per esempio Alessandrini (ora alla Vigor), Dattaro, Galli e Bedotti. Dopo l’esordio positivo contro la Casalgrandese (vittoria per 3-1 con tripletta di Ierardi), la Fidentina ha visto sospeso il match casalingo contro il Luzzara (lieve malore accusato dall’arbitro) e ha impattato domenica scorsa sul campo del Bibbiano San Polo (2-2), dove la doppietta del “solito” Ierardi ha risposto ai gol degli ex Bedotti e Andrea Ferretti.
“Mi sarebbe piaciuto – commenta alla vigilia il tecnico Massimo Mazza – giocare questa partita tra un mese, visto che abbiamo avuto diversi infortunati nelle ultime settimane (tra i quali Fontana e Spagnoli) e abbiamo dovuto rivedere un po’ la squadra. Inoltre, il gruppo è nuovo, visto che sono cambiati diversi giocatori in estate: il nostro obiettivo è quello di disputare un buon campionato, mentre nella scorsa stagione siamo stati protagonisti”. Quindi aggiunge. “La Vigor è come una Ferrari in Eccellenza, come del resto anche il Nibbiano e Valtidone; un gradino sotto metterei Rolo e Folgore Rubiera, poi c’è un gruppo di squadre tra cui possiamo dire la nostra. Il Carpaneto ha tutti giocatori da serie D, ma speriamo di dare filo da torcere”.

GLI EX - La sfida proporrà due ex freschi di cambi di casacca rispetto alla scorsa stagione: nel cuore della difesa della Vigor c’è ora Filippo Alessandrini, nel 2015-2016 nella rosa granata; il passaggio inverso, invece, l’ha compiuto il regista Paolo Ruffini, ora chiamato a impostare il gioco della Fidentina.
“Ho un ricordo molto buono del mio anno alla Fidentina – spiega Alessandrini – è stata una stagione molto positiva sotto diversi punti di vista, con il gruppo che è stata l’arma in più. Per me sarà una partita un po’ strana, vedendo tanti ex compagni come avversari. In generale, per la Vigor sarà un match molto difficile, come del resto lo è stato domenica scorsa: la Fidentina non mollerà e davanti ha tanti giocatori di qualità. A San Felice noi abbiamo dimostrato la capacità di soffrire: siamo stati bravi a rimanere uniti e compatti contro un avversario di valore. Al centro della difesa mi trovo molto bene con Fogliazza, ma anche con il resto dei miei compagni; la nostra fase difensiva parte dal grande lavoro che svolgono i nostri attaccanti”.


LA TERNA ARBITRALE – A dirigere l’incontro tra Vigor Carpaneto 1922 e Fidentina sarà l’arbitro Gabriele Gandolfo della sezione Aia di Bra; emiliani i due assistenti: Alessandro Palmieri di Modena e Lorenzo Cornago di Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento