Questo sito contribuisce all'audience di

Carpaneto: esonerato Lucci. Arriva Andrea Ciceri

La sconfitta di domenica contro il Cittadella costa la panchina a Settimio Lucci, che lascia Carpaneto dopo tre sconfitte e due pareggi nelle ultime cinque partite. L'ultima vittoria del tecnico che ha portato il Carpaneto in Eccellenza risale...

Andrea Ciceri, è il nuovo tecnico del Carpaneto
La sconfitta di domenica contro il Cittadella costa la panchina a Settimio Lucci, che lascia Carpaneto dopo tre sconfitte e due pareggi nelle ultime cinque partite. L'ultima vittoria del tecnico che ha portato il Carpaneto in Eccellenza risale infatti al 22 novembre scorso (2-0 al Salsomaggiore), dopodiché la squadra piacentina non ha più trovato i tre punti.
Il sostituto è Andrea Ciceri, che si è incontrato con la dirigenza nelle scorse ore, a lui è stata affidata la panchina.

LE PAROLE DI CICERI - "Ho accettato volentieri la chiamata della Vigor Carpaneto - spiega il neo-allenatore biancazzurro - perché ho visto che le ambizioni della piazza coincidono con le mie. Ho rinunciato ad alcune proposte perché non intravedevo le prospettive che invece a Carpaneto ho trovato. Per la prima volta da quando sono nel calcio, mi sono trovato a stare un anno lontano dai campi: non è stato un digiuno assoluto a dire il vero, ho seguito un po' il calcio giovanile e questo periodo mi ha permesso di stare vicino al mio secondo figlio appena nato. Il richiamo del campo, però, è stato forte e sono contento di questa nuova avventura, dove conosco diversi ragazzi. Alla Vigor i valori ci sono e trovo una squadra allenata bene dal mio predecessore Mino Lucci, il cui valore non si può mettere in discussione".
Qual è la tua filosofia calcistica che proverai a portare alla Vigor Carpaneto 1922?
"A ogni livello mi piace che la squadra cerchi di fare la partita. I numeri sono dettagli, credo nella mentalità propositiva per provare sempre a vincere la partita. Mi piacciono le squadre che corrono e lottano, poi le qualità dei giocatori possono fare spesso le fortune degli allenatori".

IL COMUNICATO DEL CLUB

Si separano le strade tra la Vigor Carpaneto 1922 e il tecnico Mino Lucci. La società piacentina, unica rappresentante del territorio nel campionato emiliano di Eccellenza, ha deciso di interrompere la collaborazione con l'allenatore. La decisione è arrivata dopo la sconfitta interna patita domenica scorso contro la Cittadella Vis San Paolo (0-1), con la società biancazzurra che - in primis partendo dal presidente Giuseppe Rossetti - ci tiene a ringraziare Lucci e il suo staff per il lavoro svolto, per la professionalità dimostrata, per lo spessore umano e per le grandi soddisfazioni condivise nel corso del rapporto.
Mino Lucci era arrivato sulla panchina della Vigor all'inizio della scorsa stagione in Promozione subentrando dopo poche partite a Massimo Cornelli. Con la sua conduzione tecnica, il Carpaneto è riuscito a festeggiare la terza promozione consecutiva della storia recente, centrando il salto in Eccellenza grazie all'indimenticabile vittoria del 3 maggio 2015 a Brescello davanti a 800 spettatori. Inoltre, nella scorsa annata calcistica Mino Lucci aveva guidato la Vigor nell'altrettanto esaltante cammino in Coppa Italia, arrivando fino alla finale di Bagnolo in Piano (Reggio Emilia) poi persa ai calci di rigore contro i bolognesi della Granamica.
In questa annata in Eccellenza, la Vigor Carpaneto ha finora totalizzato 28 punti, partendo da un punto di penalizzazione e conquistando 8 vittorie e 5 pareggi, oltre a subire sei sconfitte.
"E' stata una scelta dolorosa - osserva il presidente biancazzurro Giuseppe Rossetti - la stima che nutro verso Lucci è indubbia per il suo spessore umano, per la sua professionalità e mi auguro che questo legame duri anche in futuro fuori dai campi di gioco. Purtroppo, i numeri non erano dalla sua parte, la squadra non ha reagito e serviva una scossa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento