rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Dilettanti

In Eccellenza e Promozione obbligatorio anche un giovane del 2002

Definito dalla Figc Emilia-Romagna l'utilizzo di un ulteriore ragazzo oltre a quelli già previsti a livello nazionale. Novità anche per i campionati Juniores

Alla luce del Consiglio Direttivo tenutosi nella giornata di giovedì, il Consiglio Regionale dell'Emilia-Romagna ha deliberato, in seguito alla pubblicazione del comunicato ufficiale numero 15 della Lega Nazionale Dilettanti del 7 aprile 2022, la disciplina di utilizzo dei giovani calciatori per la stagione sportiva 2022/2023. Il Consiglio ha preso atto dell’esito del sondaggio tra le società ed in particolare, per le categorie Eccellenza e Promozione, è stato deciso di sancire l’obbligo di utilizzo, oltre che di un calciatore classe 2003 e un calciatore classe 2004 come da normativa nazionale vigente, di un ulteriore calciatore classe 2002. Quanto ai campionati di competenza regionale di Prima Categoria, sarà obbligatorio un calciatore classe 2002

Il Consiglio ha anche affrontato il tema del prossimo campionato Juniores. Facendo riferimento alla normativa prevista sempre dal comunicato ufficiale numero 15 della LND di cui sopra, il Consiglio inoltrerà richiesta alla Lega Nazionale Dilettanti per aumentare a 4 (anziché i 3 previsti a livello nazionale) il numero dei calciatori “fuoriquota” dell’anno 2003 nel campionato Juniores regionale ed aumentare a 6 (anziché i 4 previsti a livello nazionale) il numero dei calciatori “fuoriquota” dell’anno 2002 nel campionato Juniores provinciale. La normativa definitiva verrà pubblicata sul comunicato ufficiale una volta ottenuta la prescritta autorizzazione della LND.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Eccellenza e Promozione obbligatorio anche un giovane del 2002

SportPiacenza è in caricamento