rotate-mobile
Dilettanti

Tafferugli sugli spalti alla fine di una partita di Seconda categoria: ammenda per due società

Il Giudice sportivo punisce Fonta Calcio e Cadeo, entrambe ricevono una multa di 150 euro "per responsabilità oggettiva"

Non ci sono solamente insulti e gesti pericolosi in campo, fra giocatori o con gli arbitri come persone offese, a impensierire il mondo del calcio dilettanti piacentino. Adesso a preoccupare è anche quanto succede sugli spalti, soprattutto nelle categorie più basse. L’ultimo episodio si è verificato domenica scorsa al termine di Fonta Calcio-Cadeo, gara valida per il campionato di Seconda categoria. Al triplice fischio le due tifoserie sono state coinvolte in un tafferuglio che ha portato a un’ammenda a entrambe le società.

Questo il comunicato con la decisione del Giudice sportivo:

“Letti gli atti ufficiali, dai quali emerge che, al termine della partita, sulle tribune si accendeva un tafferuglio fra le tifoserie avversarie di entrambe le società, commina alla società Fonta Calcio 2011 ed alla società Cadeo ASD, per responsabilità oggettiva, la sanzione di euro 150,00 per ciascuna”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tafferugli sugli spalti alla fine di una partita di Seconda categoria: ammenda per due società

SportPiacenza è in caricamento