Questo sito contribuisce all'audience di

Sporting Fiorenzuola - Il direttore sportivo Andrea Vardelli: «Stagione perfetta, risultato meritato»

Il ds dedica la vittoria del campionato al presidente Luigi Schenardi: «E' quello che ci credeva più di tutti dopo anni in cui la promozione è sempre sfumata all'ultimo istante. La volontà è quella di fare bene anche in Prima Categoria»

Il primo pensiero del direttore sportivo Andrea Vardelli è per il presidente Luigi Schenardi: «Questa vittoria la dedichiamo tutta a lui perché è stato il primo a crederci sempre e non solo quest’anno, sono ormai quattro stagioni che spingeva per ottenere questo risultato».
E’ stata una domenica di festa grande per lo Sporting Fiorenzuola che ha vinto il Girone B di Seconda con tre turni di anticipo - superando il Sissa e grazie al pareggio del Fontanellato a Cadeo - e finalmente ha centrato la promozione in Prima Categoria.
Diciamo finalmente perché lo Sporting programmava e cercava questo risultato da anni. «Beh, lo diceva anche la maglia dei festeggiamenti - dice ridendo Vardelli - “Dopo anni in folle rimettiamo la Prima” che racchiude gli sforzi fatti ultimamente, erano quattro stagioni che arrivavamo fino in fondo ai playoff e poi perdevamo l’ultimo appuntamento. Finalmente ce l’abbiamo fatta».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domanda facile facile: il presidente era il più felice? «Ovviamente sì e la dedichiamo tutta a lui questa vittoria. Come ho detto prima non ha mai abbassato la guardia ed è stato ripagando, c’è grande soddisfazione e sicuramente daremo il massimo per fare bene in Prima Categoria, la volontà è questa ma per parlare in modo più approfondito del futuro c’è tutto il tempo. Ora pensiamo a chiudere bene il campionato». E poi c’è la squadra: «Maggior numero di successi, al momento abbiamo il miglior attacco e la miglior difesa, insomma, i numeri dicono che è stata una vittoria ampiamente meritata e i ragazzi sono stati splendidi perché sono rimasti sul pezzo in ogni frangente della stagione, i vecchi hanno fatto gruppo e i nuovi hanno dato l’apporto sperato in estate. Abbiamo capito che potevamo mettere le mani sul campionato dopo il successo contro la LibertaSpes, noi arrivavamo dalla sconfitta, tra l’altro immeritata e casuale, contro il Fontanellato. Quel ko poteva minare le nostre certezze e, invece, abbiamo reagito subito in uno scontro diretto».

Meriti? «Fare dei nomi non mi va perché è stata una vittoria ottenuta con il supporto di tutti. Come ho detto prima il gruppo vecchio ha tirato fuori quello che valeva e poi l’attacco ha girato alla perfezione: Seletti ad esempio è in testa alla classifica cannonieri che ha vinto anche nella passata stagione, ci sono Bayire, Madi e Uttini che ci ha dato una grossa mano nella seconda parte della stagione. Il centrocampo è di assoluta qualità in tutti gli elementi, dietro Diagne e Cortellini hanno fatto la differenza. Bravi tutti, dal primo all’ultimo
E infine c’è il mister, Fittavolini. «Ha guidato la macchina a una stagione praticamente perfetta - chiude Vardelli - ha saputo tenere il gruppo sulla corda fin da settembre e ne è uscita un’annata splendida. E’ un ottimo allenatore, giovane e di polso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento