rotate-mobile
Dilettanti

Soddisfatto Cerri: “Bravi i miei ragazzi”. Delusione in casa Pontenurese, per il vice Pasqualoni "non siamo liberi di testa”

Al termine della vittoria esterna per 0-2 ai danni della Pontenurese, mister Cerri ha espresso tutta la sua felicità elogiando i suoi ragazzi, definiti “poco spettacolari ma molto cinici e solidi”. Clima diverso tra le fila dei padroni di casa come confermato dalle parole del vice Pasqualoni, che ha definito i suoi “non liberi di testa”.

“Abbiamo giocato una partita a viso aperto contro una squadra molto forte, purtroppo poi gli errori ci hanno condizionato e portato al risultato che si è visto”. Sintetizza così i 90 minuti giocati dai suoi Simone Pasqualoni, vice di mister Bongiorni, in seguito alla sconfitta interna della Pontenurese contro il Tonnotto. “Loro sono stati bravi a raddoppiare e a portarla a casa, dunque non posso far altro che far loro i complimenti. Sono stati solidi, arcigni e molto fisici, dandoci pochissime possibilità di creare gioco. Il nostro problema oggi è stato secondo me più psicologico: ho visto i ragazzi poco liberi di testa, forse a causa della posizione di classifica in cui non pensavamo di trovarci alla ripartenza” ha concluso il tecnico in seconda della formazione di casa.

Animi ben diversi invece tra le fila degli ospiti, con un mister Cerri visibilmente soddisfatto che non ha risparmiato complimenti ai suoi giocatori. “Ora le partite cominciano a diventare tutte complicate, tra squadre che lottano per la salvezza e altre che devono far punti per non perdere il treno di testa. Oggi è stata una partita complicata per noi, ma siamo stati bravi a dimostrare la solidità e il cinismo che ormai ci contraddistinguono. Anche nei momenti critici in questo fantastico gruppo ci sono singoli che tecnicamente o agonisticamente emergono, portando la partita dalla tua parte. Forse non siamo belli da vedere, ma siamo stati molto bravi a portare via tante seconde palle, anche in modo non troppo pulito e senza giocare un calcio troppo spettacolare. Oggi siamo scesi in campo con la sola possibilità di vincere, per non perdere il contatto con la Castellana, una squadra molto forte allenata da un ottimo mister e che gioca il miglior calcio, probabilmente, della categoria. Con altre armi, credo che però anche noi abbiamo la forza e la qualità per giocarcela sino in fondo domenica dopo domenica.” ha spiegato il tecnico del Tonnotto”,

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soddisfatto Cerri: “Bravi i miei ragazzi”. Delusione in casa Pontenurese, per il vice Pasqualoni "non siamo liberi di testa”

SportPiacenza è in caricamento