Questo sito contribuisce all'audience di

Serie D - Sfida da brividi, un Carpaneto in crisi di risultati cerca riscatto contro la Reggiana

Al San Lazzaro i piacentini, sconfitti nelle ultime quattro partite, vogliono riprendere la marcia in ottica playoff

Mister Rossini

La voglia di riscattarsi dopo quattro sconfitte consecutive, gli stimoli di un altro big match e il sogno di ripetere l’impresa dell’Epifania contro il Modena F.C. 2018 (3-0). La Vigor Carpaneto 1922 ha più di un motivo per dare il massimo domani (domenica) alle 14,30 al “San Lazzaro” di Carpaneto, dove affronterà il Reggio Audace terzo in classifica nell’ottava giornata di ritorno del girone D di serie D in un’altra partita che per blasone e probabilmente anche per pubblico presente scriverà un capitolo importante della storia della Vigor.

L’ultimo trittico ravvicinato è stato avaro di soddisfazioni per i biancazzurri, che in otto giorni hanno subito i ko esterni a domicilio della Pergolettese e del Mezzolara inframezzati dal passo falso interno nel recupero infrasettimanale contro il Lentigione. Tre sconfitte che sommate a quella precedente di Adro portano a quattro le delusioni consecutive per una squadra che si trova per la prima volta nell’anno ad affrontare un momento negativo di una stagione fin qui decisamente sopra le righe. In classifica, infatti, il Carpaneto – partito con l’obiettivo della salvezza -  è settimo, a -4 dalla zona play off dove ha stazionato stabilmente per diverse settimane prima di questo periodo di appannamento.

“Penso sia normale – commenta coach Stefano Rossini – affrontare un momento difficile in un anno per una squadra partita per salvarsi e che sta giocando probabilmente il miglior calcio del girone a detta di tutti. Ci sta una flessione, non siamo partiti con gli obiettivi che possono avere per esempio Modena, Reggio e Pergolettese. Le cause?  Ho sempre detto che siamo alimentati da entusiasmo, se viene meno per qualche risultato negativo si perdono alcune certezze. Magari un risultato positivo potrebbe dare uno slancio per riprendere il cammino”. Quindi aggiunge. “Il Reggio Audace è una corazzata per la serie D, ha tanta qualità, corsa, personalità. Le partite vanno giocate dal primo all’ultimo minuto, non partiamo sconfitti e vogliamo giocare il nostro match, mettendoci alle spalle questo piccolo periodo di appannamento”.

Rispetto a domenica scorsa, decisamente confortante il bollettino legato agli indisponibili: unico assente certo è il centrocampista Dario Mastrototaro, che sconterà il secondo e ultimo turno di squalifica dopo il cartellino rosso nel recupero contro il Lentigione. Rientrano, però, dallo stop imposto dal giudice sia il centrale difensivo e capitano Marco Fogliazza sia il giovane esterno offensivo Nicolò Corioni (1999); stesso discorso per il centrocampista Stefano Mauri, che ha smaltito il violento attacco influenzale che l’aveva costretto a star fuori contro Lentigione e Mezzolara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento