Sabato, 20 Luglio 2024
Dilettanti

Serie D - Non basta un super Vagge, il Carpaneto resiste 50' al Braglia ma poi vince il Modena

Il portiere dei piacentini para un rigore a Ferretti dopo pochi minuti, a inizio ripresa i padroni di casa passano con il gol di Dierna

LA PARTITA – Al fischio d’inizio il Modena schiera tra i pali il giovane Dyeie (nel finale della scorsa stagione alla Vigor) e si dispone in campo con il 4-3-1-2, mentre la Vigor risponde con il 4-3-3, con Carrozza e Corioni, sebbene vicini anche al centrocampo, a supporto del più avanzato Rantier. Al 3’ arriva il primo, importante episodio della partita: Ferretti cade in area dopo un contatto (apparso regolare) con Baschirotto, l’arbitro concede il rigore tra le proteste ospiti, con lo stesso attaccante ex Imolese che si presenta sul dischetto, ma Vagge è bravo a respingere la conclusione. Il Carpaneto prova a farsi pericoloso, sfruttando la fascia sinistra e arrivando a battere due angoli con Mauri, pur senza pericoli degni di nota. Al 21’, invece, arrivano brividi biancazzurri: cross dalla destra di Obeng e incornata in tuffo del “solito” Ferretti che colpisce la traversa. Quattro minuti dopo, invece, Vagge fa buona guardia sulla punizione pericolosa dalla trequarti destra di Lauria.
La ripresa si apre con una bella combinazione sull’asse destro tra Matteo Rossini e Corioni, con il terzino ex Primavera del Sassuolo che però calcia debolmente. Al 49’ altro episodio dubbio che scatena le lamentele biancazzurre per l’intervento (non sanzionato) ai limiti dell’area da ultimo uomo di Dierna su Rantier, con quest’ultimo che invece viene ammonito per proteste. Lo stesso difensore canarino diventa protagonista in positivo due minuti dopo, risolvendo una mischia in area piacentina dopo un corner dalla sinistra e firmando il gol dell’1-0. 
La Vigor ci prova, ma sistematicamente viene fermata dai fuorigioco sbandierati dall’assistente davanti alle panchine. Al 59’ sul corner dalla destra di Mauri è Mastrototaro a concludere, ma la palla termina a lato. Al 76’, invece, Vagge para sulla conclusione di Boscolo Papo, uno dei tanti volti nuovi subentrati nella ripresa. Nel finale, cinque minuti di recupero, poi il triplice fischio che fa scatenare la festa al “Braglia”.

MODENA F.C. 2018-VIGOR CARPANETO 1922 1-0
MODENA F.C. 2018: Dyeie, Pettarin, Dierna (77’ Gozzi), Lauria (63’ Boscolo Papo), Zanoni, Obeng, Baldazzi (86’ Montella), Ndoj, Messori (68’ Gerace), Ferretti (77’ Sansovini), Perna. (A disposizione: Piras, Bellini, Lo Bello, Massaroni). All.: Apolloni
VIGOR CARPANETO 1922: Vagge, Rossini M. (55’ Odianose), Favari, Mastrototaro, Fogliazza, Baschirotto, Corioni (67’ Rossi), Abelli (67’ Burgazzoli), Rantier (79’ De Micheli), Mauri, Carrozza (55’ Tosi). (A disposizione: Errera, Bonini, Carisetti, Zito). All.: Rossini S.
ARBITRO: Franck Loic Nana Tchato di Aprilia (assistenti Marco De Vellis di Frosinone e Vito Angileri di Aprilia)
RETI: 51’ Dierna (M)
NOTE: Ammoniti: Ferretti, Pettarin, Gerace (M), Rantier, Tosi, Baschirotto (V). Recupero 1’ e 5’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D - Non basta un super Vagge, il Carpaneto resiste 50' al Braglia ma poi vince il Modena
SportPiacenza è in caricamento