menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie D - San Lazzaro stregato, il Carpaneto sconfitto in casa dalla Sammaurese

Brutta prova dei piacentini, nello scontro diretto, che non riescono a vincere tra le mura amiche. Decide la doppietta di Costantini in avvio di gara

Ancora più tardi, al minuto 40, c’è il primo squillo di Sasà Bruno. Imbeccato sul lato sinistro dell’area il centravanti si gira e mette largo. Nonostante la poca profondità la Vigor risale bene il campo ma concretizza poco questo dominio. La Sammaurese si copre bene e quando può non disdegna di attaccare sul lato sinistro grazie al triangolo tra Merciari-Scarponi e Costantini.
Si va al riposo sul punteggio di 0-2.
Ad inizio ripresa, mister Rossini butta dentro Rossi per Bini e retrocede Mastrototaro al centro della difesa nel suo 3-4-1-2. 
La prima occasione arriva al minuto 53, con una palla recuperata proprio da Rossi che arma il piede di Fittà: sull’uscita bassa di Ramenghi il numero 10 in maglia Vigor però non riesce ad alzare il pallone.
La Vigor schiaccia la Sammaurese ma non trova mai una conclusione pulita. Bruno retrocede di qualche metro per rifinire l’azione ma le imprecisioni restano. 
Con il passare dei minuti arriva la consueta girandola dei cambi da ambo i lati e la grossa pressione del Carpaneto va affiolendosi. Ci sono poche occasioni da segnalare dal 60o al 75o,, se non un tiro di Galazzi che viene rimpallato e l’episodio che vede l’espulsione di Fittà. Il numero 10, già ammonito, ferma un contropiede giallorosso in maniera fallosa e viene mandato sotto la doccia. Nonostante l’inferiorità lo spartito non cambia. Noschese salva sulla linea un gol praticamente già fatto di Bruno, e di fatto annulla l’ultima occasione degna di nota. Tutti i successivi tentativi biancazurri con Abelli, Rivi, Bruno e Galazzi finiscono fuori misura o vengono respinti centralmente dalla Sammaurese. Il finale recita 0-2, con il San Lazzaro che rimane stregato.

VIGOR CARPANETO-SAMMAURESE 0-2
VIGOR CARPANETO: Lassi, Rossini M., Favari (Barba 59’), Bini (Rossi 46’), Mastrototaro, Confalonieri, Galazzi, Zazzi (Rivi 59’), Bruno, Fittà, Abelli. (A disposizione: Belli, Zuccolini, Rocchi, Hoxha, Manna, Piscicelli). All.: Rossini S.
SAMMAURESE: Ramenghi, Merciari, Mingucci, Brighi, Santoni, Lombardi N., Lombardi L. (Solla 80’), Scarponi, Diop, Costantini (Pieri 78’), Noschese. (A disposizione: Grasso, Deniku, Mazzotti, Borghi, Lisi, Camara I., Camara G). All.: Protti
ARBITRO: Maccarini di Arezzo (assistenti Degiovanni di Novi Ligure e Pampaloni di La Spezia)
RETI: Costantini 5’ e 10’ (S)
NOTE: Ammoniti Mingucci, Protti (allenatore Sammaurese) (S), Rossini, Fittà (V). 
Espulsi: Fittà al 71’ per doppia ammonizione
Recupero 1’ e 4’
Corner 4 e 5.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:
Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto):

“Ci siamo fatti male da soli. Abbiamo sbagliato due uscite nei primi 10 minuti regalando due gol, e quando sei sotto così presto poi diventa dura. La reazione della Vigor c’è stata ma abbiamo avuto poca concretezza. In questo momento paghiamo a caro prezzo i nostri errori e non riusciamo a sfatare il tabù casalingo. Bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare. In casa i risultati non ci stanno dando ragione, ma bisogna tirare su la testa perché il cammino è ancora molto lungo. La responsabilità me la prendo tutta io perché voglio che la squadra giochi, però bisogna valutare le diverse situazioni. Sull’errore difensivo il nostro giocatore non voleva la palla e da lì è nato il loro primo gol. Dobbiamo migliorare ancora perché creiamo tanto ma concretizziamo pochissimo”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento