menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie D - Carpaneto: pareggio in amichevole a Pavia (1-1)

In avvio di ripresa Julien Rantier risponde al vantaggio iniziale di Trajkovic

Finisce in parità l’amichevole della Vigor Carpaneto 1922 sul campo del Pavia, formazione lombarda che al pari dei piacentini parteciperà al campionato di serie D. Uno a uno il risultato finale, con il francese della Vigor Julien Rantier che in avvio di ripresa ha risposto al vantaggio di casa verso il quarto d’ora con Trajkovic. L’uscita, andata in scena allo stadio “Fortunati” davanti a un buon pubblico (circa 200 spettatori), rappresentava il terzo test pre-campionato (senza contare la prima sgambata in famiglia) per la squadra di Stefano Rossini, ex di turno da allenatore. Nell’occasione, la Vigor si è presentata con diversi  elementi indisponibili, ben sei (Fogliazza, il nuovo acquisto Quaggio, Corioni, Abelli, Tinterri e Zuccolini). Nell’arco dei novanta minuti, il Carpaneto si è distinto maggiormente, partendo meglio, soffrendo nella parte centrale del primo tempo salvo poi reagire prima dell’intervallo e avere tante occasioni nella ripresa, molte però non trasformate in gol. Nonostante i carichi pesanti di lavoro, buone indicazioni per la squadra di Rossini, che si avvicina all’esordio di Coppa Italia previsto per il 19 agosto.

LA PARTITA – Il Pavia scende in campo con il 4-3-3 con Enock Barwuah (fratello di Mario Balotelli) al centro dell’attacco. Stesso modulo per la Vigor, con il tridente formato da Odianose-Rantier-Burgazzoli. Nei primi minuti, il Carpaneto detiene maggiormente il possesso, ma all’11’ la prima occasione è di marca lombarda: tiro di Mangiarotti, Vagge respinge, Barwuah ribadisce ma il portiere ex Fiorenzuola si fa trovare nuovamente pronto. Cinque minuti dopo, il Pavia passa in vantaggio con un copione simile: tiro di Balla, respinta di Vagge, nuova conclusione di Trajkovic con la palla che colpisce il palo interno e si insacca. Al 20’ i granata di casa ci riprovano con una girata di Franchini (a lato), mentre la squadra di Rossini prova a reagire con una bella punizione di Rantier respinta dal portiere (26’). Nel finale, De Toni sventa prima su Odianose poi su Burgazzoli sugli sviluppi di un’unica azione. Lo stesso attaccante italo-nigeriano ha l’occasionissima al 43’ in contropiede, ma a tu per tu lo scavalca con un pallonetto che termina alto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento