rotate-mobile
Dilettanti

Il San Nicolò Calendasco non ci sta: «Nessuno ha mai dato della scimmia all'arbitro»

La versione della società piacentina diverge totalmente da quanto scritto nel referto dell'arbitro. «L'unico giocatore uscito dal campo è di colore, impossibile che abbia insultato il direttore di gara con quell'offesa. Dal prossimo anno filmeremo tutte le gare»

Dopo aver sottolineato che la società ha almeno una trentina di tesserati di colore, la Ulmi critica anche la gestione della vicenda. «Come è possibile dire: non ho individuato chi mi ha insultato? Se davvero vicino a una panchina in cui ci sono al massimo dieci persone senti per tre volte “Sei una scimmia” fermi il gioco, ti avvicini e capisci da chi è arrivata l’offesa. Noi non neghiamo che ci sia stato qualche momento di tensione, ma nessuno, e sottolineo nessuno, ha mai proferito le frasi incriminate».

La presidentessa del San Nicolò Calendasco va oltre. «Purtroppo non c’è alcuna possibilità di far valere i nostri diritti allora dal prossimo anno abbiamo deciso di filmare tutte le partite, come già fanno altre squadre. La prova non sarà ammessa ufficialmente dalla federazione, ma in caso di episodi contestati almeno pubblicheremo tutto sui social per far capire come si sono svolti davvero i fatti».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Nicolò Calendasco non ci sta: «Nessuno ha mai dato della scimmia all'arbitro»

SportPiacenza è in caricamento