menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Promozione - Fontana Audax: la grande rincorsa si conclude con una vittoria al salvezza diretta

Ultima di campionato da brivido al “Soressi” nonostante la temperatura estiva per il Fontana Audax che deve cercare una vittoria per centrare la salvezza diretta contro un Borgo San Donnino reduce da un ottimo campionato ormai senza particolari obbiettivi.
La coppia Lazzarini Ferrari schiera il classico 4-3-3 con fase offensiva affidata al tridente Zanaboni Abbiati Visconti a cui risponde la formazione parmense con modulo speculare.
Pronti via ed è vantaggio dei padroni di casa, Strozzi scodella a centro area da sinistra un pallone tagliato che Cerati manca di un soffio, alle sue spalle arriva Zanaboni che di testa insacca castigando una retroguardia probabilmente ancora alla ricerca delle marcature di giornata.
Ottimo avvio quindi per un Fontana Audax che sblocca alla prima occasione anche se il Borgo San Donnino da l’impressione di non essere “in gita” a Castelsangiovanni e mette in mostra buone manovre nella fase centrale pur non arrivando a particolari occasioni da rete se non con un tentativo di destro dal limite di Billone al 7’ troppo centrale per impensierire Rebecchi che blocca in tuffo.

La partita, pur se non giocata a ritmi elevati, sicuramente complice anche il gran caldo, si mantiene piacevole con la squadra ospite che tiene maggiormente palla grazie alla buona vena del proprio reparto centrale con la formazione castellana attenta a non scoprirsi troppo cercando di sfruttare al meglio le occasioni in ripartenza, ed in effetti proprio grazie ad un rapido capovolgimento di gioco arriva la rete del raddoppio, palla che corre veloce da Fassina a Zanaboni che da centrocampo verticalizza per l’accorrente Visconti che brucia in velocità il tentativo di uscita al limite dell’area di Spanu e deposita nella porta sguarnita la palla che vale il 2 a 0 al minuto 20.
Partita che pare in cassaforte, ma come si diceva il Borgo San Donnino non ci stà e riprende a far girar palla sfruttando al meglio le incursioni dei propri esterni ed al 30’ arriva ad accorciare le distanze con Barbarini bravo a controllare al limite l’invito dalle retrovie ed eludere la marcatura difensiva piazzando un velenoso rasoterra di sinistro che si infila nell’angolo basso alla sinistra di Rebecchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento