Dilettanti

Ora il Fiorenzuola può sognare davvero, i rossoneri battono il Seravezza e agganciano il primo posto

La squadra di Tabbiani centra la terza vittoria in una settimana (3-0) con i gol di Bruschi, Perseu e Stronati, l'Aglianese non va oltre al pari e il Fiore prende il primo posto

Vittoria e aggancio in vetta. I rossoneri conquistano i tre punti al cospetto di un Seravezza prima troppo guardingo e poi poco preciso negli ultimi metri. La notizia di giornata arriva però lontano dal Pavesi quando si chiude la partita del Corticella che blocca la capolista Aglianese sul pareggio. La conquista della prima posizione in graduatoria è quindi servita, a quota quarantotto.
Sul campo i rossoneri chiudono i conti di fatto al quarantasettesimo quando alla prima azione offensiva della ripresa Stronati chiude un batti-ribatti piuttosto prolungato nell’area toscana. Il Seravezza ha il merito di costruire gioco nella ripresa, troppo poco però per riaprire una gara controllata agevolmente dal Fiorenzuola nel primo tempo dove arrivano le reti di Bruschi e Stronati.

Leggi qui risultati e classifica

Il Seravezza chiuso nella propria metà campo, il Fiorenzuola che tenta di colpirlo d’infilata. La prima fase di gara è riassumibile in questa frase che sintetizza appieno le filosofie dei due undici in campo al Pavesi. I rossoneri passano alla prima occasione costruita tutta in velocità: dalla sinistra Bruschi riceve palla, si accentra e dall’altezza della lunetta scaglia un tiro che prima scheggia il palo interno e poi termina la sua corsa in rete.
La reazione ospite passa per i piedi del numero dieci Grassi che al dodicesimo risponde a sua volta con un tiro da fuori: la palla è centrale, Battaiola la blocca in presa.
Dopo una fase di gioco nella quale il Fiorenzuola tiene palla controllando il gioco, alla mezz’ora i toscani manovrano a ridosso dell’area rossonera: Granaiola conquista e batte un corner sul quale si avventa Maccabruni, Zaccariello riesce a spazzare allontanando il pericolo. È però proprio da un corner che nasce l’azione del raddoppio: schema dalla bandierina con Michelotto che mette in mezzo un pallone basso e teso, la sfera scheggia il palo prima di terminare in rete.
Mancano quattro minuti al termine del primo tempo quando mister Vangioni opera ben tre cambi: lasciano il terreno di gioco Castellani, Davide Ferrante e Bagnai, al loro posto Moussafi, Lorenzo Ferrante e Bongiorni. Variazioni che sbilanciano in avanti gli ospiti ma che non cambiano il risultato parziale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ora il Fiorenzuola può sognare davvero, i rossoneri battono il Seravezza e agganciano il primo posto

SportPiacenza è in caricamento