menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mario Barbieri, da quest'anno direttore sportivo del Nibbiano&Valtidone

Mario Barbieri, da quest'anno direttore sportivo del Nibbiano&Valtidone

Nibbiano&Valtidone - Il ds Mario Barbieri: «Proveremo a lottare per la promozione fino all'ultimo istante»

Domenica riparte il campionato di Eccellenza. La squadra di Mantelli è seconda dietro al Colorno. Il direttore sportivo: «Non posso nascondere un filo di rammarico perché avevamo dato l’impressione di poter scavare un solco tra noi e gli altri, invece ci siamo seduti»

striscione_marchini_2018-a1_s-2«Ci sono 17 finali e abbiamo tutta l’intenzione di giocarci la testa della classifica fino all’ultimo secondo disponibile», parola di Mario Barbieri. Il direttore sportivo del Nibbiano&Valtidone traccia un bilancio del campionato di andata conclusosi a dicembre. Si riparte domenica 12 gennaio con la trasferta nella tana del San Felice, formazione che naviga nella parte medio bassa della classifica e per questo motivo i piacentini dovranno stare più attenti che mai perché nel girone di andata hanno perso punti pesanti proprio con le piccole di Eccellenza.
«Eravamo partiti per stare nei piani alti della classifica e ci siamo - spiega il ds Mario Barbieri - tuttavia non posso nascondere un filo di rammarico perché a un certo punto, in autunno, avevamo dato l’impressione di poter scavare un solco tra noi e le inseguitrici e invece ci ritroviamo in seconda posizione. L’errore è che ci siamo seduti, cosa che non può e non deve accadere nel calcio, e il campo infatti ci ha punito. Quando non raccogli vittorie contro le formazioni che stanno in fondo alla classifica vuol dire che non ci sei con la testa, inconsciamente ci siamo seduti e su questo tasto abbiamo battuto con mister Mantelli nella pausa invernale, ovviamente poi bisogna dare il merito al Colorno che è in vetta ed è giusto che sia lì: hanno una organizzazione di Serie D sebbene non sia la squadra con i nomi più altisonanti».

Nulla però è perduto in casa Nibbiano&Valtidone anzi, davanti ci sono 5 mesi da vivere tutti d’un fiato. «La classifica è cortissima nelle prime posizioni, tra il Colorno primo e la Piccardo quinta ci sono solo 6 punti di differenza e con 51 ancora in palio è tutto apertissimo. Davanti abbiamo 17 finali e come tali dobbiamo viverle». Barbieri che non ha lesinato operazioni sul mercato invernale: sono arrivati Alessandro Baggi, Alessandro Comi, Yuri Papi e, pochi giorni fa, anche l’attaccante Simone Solinas.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento