Lunedì, 15 Luglio 2024
Dilettanti

Addio a Celso Menozzi, un minuto di silenzio su tutti i campi del calcio regionale

Se ne andato l'ex Vice presidente del comitato emiliano-romagnolo, Delegato provinciale di Reggio Emilia e Consigliere regionale. Il presidente Alberici: «Uomo sempre disponibile, attento e appassionato»

Un gravissimo lutto si è abbattuto sul calcio dell'Emilia Romagna. Il Crer Figc Lnd, la Delegazione Provinciale di Reggio Emilia e tutto il movimento piangono la scomparsa di Celso Menozzi, Delegato Provinciale di Reggio Emilia, Consigliere Regionale ed ex Vicepresidente del Comitato Regionale, deceduto dopo una breve e grave malattia. 

Menozzi, che aveva cominciato il proprio percorso nel calcio dilettantistico come dirigente dello Sporting Pievecella, per mettersi poi al servizio della Figc provinciale e regionale, è stato un uomo dalle rarissime e preziosissime qualità morali e umane, doti che ne hanno fatto un personaggio amatissimo. 
Allo stesso modo, la sua capacità organizzativa, il suo carisma, la sua intelligenza, la sua costante disponibilità e le sue grandi capacità dirigenziali, lo avevano reso una colonna fondante sia del Comitato Regionale, sia della Delegazione reggiana.  Con Celso, se ne va un uomo e un dirigente d'altri tempi, leale, discreto, determinato e, soprattutto, profondamente buono. 

Non solo per il Comitato Regionale e per la Delegazione Provinciale di Reggio Emilia, ma per tutto il calcio dilettantistico dell'Emilia Romagna la perdita è enorme e non potrà essere colmata. 

Affranto il Presidente Regionale Figc Lnd, Simone Alberici: "Celso Menozzi è stato un uomo di quelli che oggi non si trovano più, sempre disponibile, attento, appassionato. Ha amato il calcio in modo totale, viscerale, donando il suo tempo, quella competenza e quella umanità che contraddistinguono i grandi. La sua perdita è un lutto enorme per il mondo del calcio dilettantistico e per tutti noi che lo abbiamo conosciuto e gli abbiamo voluto bene".

Sopraffatto dal dolore, il Consigliere Regionale Dorindo Sanguanini, che per tanti anni ha condiviso affianco a Menozzi l'impegno e l'entusiasmo per il calcio dilettantistico all'interno del Crer: "Ho perso un fratello. Abbiamo lavorato tanti anni insieme, si era consolidato un rapporto di fiducia, di stima e di affetto reciproco. Eravamo come una famiglia. Mi mancherà e ci mancherà moltissimo".

In segno di lutto, in tutte le gare dei campionati di pertinenza del Crer Figc Lnd, in programma dal 10 al 14 novembre, si osserverà un minuto di silenzio, per onorare la memoria di una grande figura che non sarà mai dimenticata. 

Il funerale è previsto per venerdì 10 novembre nella chiesa di Pieve Modolena (in provincia di Reggio Emilia) alle 14.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Celso Menozzi, un minuto di silenzio su tutti i campi del calcio regionale
SportPiacenza è in caricamento