Questo sito contribuisce all'audience di

Lutto in casa Corte Calcio, è mancato lo storico presidente Stefano Narboni

Fantini: «Era un presidente silenzioso, non gli piacevano le luci della ribalta ma c'era, eccome se c'era».

Stefano Narboni

Lutto in casa Corte Calcio, la società magiostrina piange l’addio di Stefano Narboni, storico presidente del club fin dalla sua rifondazione nel 2005, che è scomparso nelle scorse ore. Il dirigente Mario Fantini, assessore allo sport di Cortemaggiore, ha affidato alla pagina Facebook della società il ricordo dello «storico pres».

“Mi avevi dato appuntamento all'allenamento del venerdì, avevamo da confrontarci sulle nostre cose, come sempre...come stavano i ragazzi, l'esordio in campionato della prima squadra...chi gioca in casa sabato delle giovanili che li vengo a vedere (sempre "in incognito", perchè tu eri fatto cosi)? Dai ci becchiamo sabato mattina al campo a mettere in ordine le scartoffie, intanto che Renato fa le righe e Moreno rulla il campo...i tesseramenti li hai fatti tutti vero? Sono passato a dare un'occhiata a S.Martino se è tutto in ordine, bisogna dire a Luca che c'è l'erba un po’ alta e va tagliata.........quante volte ci siamo detti le stesse cose, le nostre cose......per anni fianco a fianco a "mandare avanti la baracca", a volte momenti difficili...ma qualche soddisfazione ce la siamo tolta eh?!
La prima gioia...la Coppa del 2007 all'ultimo respiro, dopo esser ripartiti da zero riportando a casa Vittorio e tutti i magiostrini sparsi per la provincia...e quella festa scudetto del 2011 chi se la dimentica, il campionato vinto con Marcello in panchina e Marcelo a suonare la carica in campo....e i pranzi in trasferta con Moreno e Igor, il torneo del mese di maggio con la solita combriccola di amici pronti a darci una mano, che non finiva mai e che non volevamo finisse mai perché stavamo insieme tutte le sere......
Eri un presidente silenzioso, non ti piacevano le luci della ribalta...ma c'eri, eccome se c'eri.
E io lo sapevo, e quelli della nostra "famiglia biancorossa" lo sapevano. Quante spallate ci siam dati per tenerci su...ma quanti bei ricordi!
Ti prometto che farò di tutto per portare avanti quello che abbiamo costruito insieme, il nostro mondo pallonaro bianco e rosso che è un pezzo della nostra vita.
È successo tutto così in fretta...così senza senso...
Piango mentre scrivo, perchè mi mancherai Ste, la verità è che mi mancherai un sacco...e non me ne voglio rendere conto...
Buon viaggio vero Pres, lassù ritrovi un sacco di gente con cui guardare le partite del Corte...
Ti voglio bene, anche se non te l'ho mai detto perché noi siam fatti cosi...Voglio ricordarti col sorriso...
A Pippo, Susy, Maurizia e tutta la famiglia un abbraccio grande grande”.

Mario

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento