rotate-mobile
Dilettanti

L'Alsenese vola in Promozione, per il Ds Lagori: «Campionato da 8 pieno e ci proveremo fino all’ultimo»

Il direttore sportivo fa il punto della situazione. «Sinceramente non aspettavo di trovarmi così in alto a metà stagione». E sulla Pandemia: «Su questo tema siamo molto sensibili, infatti non abbiamo giocato amichevoli, non effettuiamo partitelle in allenamento né allenamenti congiunti».

Alberto Lagori, direttore sportivo dell'Alsenese, attualmente terza nel girone A di Eccellenza, ha esaltato il lavoro di tutta la squadra, dal presidente ai giocatori, sottolineandone spirito di sacrificio e senso di appartenenza, toccando poi altri temi quali la situazione pandemica ed il calciomercato.

Direttore, come valuta la prima parte di stagione della squadra?

«A parer mio non si poteva davvero fare di meglio. Siamo stati bravi a sfruttare tutte le occasioni che ci sono capitate, così come i momenti poco positivi di alcune dirette concorrenti. Non posso dare 10 all'operato dei miei perché la perfezione non esiste, ma sicuramente un 8 pieno se lo meritano. A voler essere puntigliosi posso dirti che, se non siamo in testa, è solo perché qualche volta abbiamo peccato di inesperienza».

Qual è il segreto dell'Alsenese?

«Sicuramente la nostra arma in più è il gruppo: la squadra è molto affiatata e coesa, c'è grandissimo spirito di sacrificio, i ragazzi sembrano conoscersi da 20 anni anche se giocano insieme da qualche mese. Se ciò è possibile penso sia sicuramente merito dei tanti uomini squadra presenti in gruppo, come ad esempio Andrea Partelli, del presidente Tosini, che ci lascia lavorare con molta serenità, così come di  mister Guarnieri e di tutto lo staff, persone innamorate dell'Alsenese che danno tutto per la squadra. Se posso spendere due parole in più, terrei a sottolineare l'immenso lavoro del nostro presidente. Se fossi un giocatore vorrei davvero una figura come lui alla guida della squadra, una persona che non fa mai mancare nulla a nessuno con cui è bello collaborare e trovare nuovi stimoli».

Si aspettava una simile posizione di classifica ad inizio anno?

«Sinceramente non mi sarei aspettato di trovarmi così in alto, ma non pensavo nemmeno che avremmo fatto fatica a salvarci. Se siamo così avanti è certamente merito non solo dei ragazzi, ma anche di tutto lo staff, dall'allenatore agli accompagnatori, passando ovviamente per il presidente, ai quali faccio i miei più sentiti complimenti. Detto questo, dobbiamo rimanere molto umili, dato che non abbiamo ancora concluso nulla».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alsenese vola in Promozione, per il Ds Lagori: «Campionato da 8 pieno e ci proveremo fino all’ultimo»

SportPiacenza è in caricamento