Domenica, 17 Ottobre 2021
Dilettanti

Insulti razzisti a Omar Daffe: per l'Agazzanese danno e beffa, sconfitta 3-0 a tavolino e -1 in classifica

Il Giudice Sportivo ha punito duramente la società piacentina che si era rifiutata di proseguire la partita dopo gli insulti razzisti piovuti dalla Tribuna all'indirizzo del portiere Omar Daffe

E’ andata come si temeva. Il Giudice Sportivo del Comitato Regionale si è pronunciato sulla vicenda che ha coinvolto il portiere Omar Daffe dell’Agazzanese, colpito da insulti razzisti il giocatore ha deciso di lasciare il campo durante il match contro la Bagnolese ed è stato espulso per “abbandono di campo” ma la gara non è più ripresa perché i suoi compagni dell’Agazzanese, per solidarietà, hanno seguito il compagno negli spogliatoi costringendo di fatto l’arbitro a decretare la fine del match al 29’ del primo tempo.

Il Giudice Sportivo però non ha fatto sconti decidendo di infliggere alla società Agazzanese la sconfitta 3-0 a tavolino contro l’Agazzanese e la conseguente penalizzazione di 1 punto in classifica. Nessuna punizione infine alla Bagnolese perché le sanzioni previste dall’articolo 8 comma 1 del Codice di Giustizia sportiva sono di fatto sospese dal Giudice Sportivo che sottopone il club a «un periodo di prova di un anno»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti razzisti a Omar Daffe: per l'Agazzanese danno e beffa, sconfitta 3-0 a tavolino e -1 in classifica

SportPiacenza è in caricamento