menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insulti e minacce all'arbitro: otto giornate a un giocatore del Real Chero. Tecnico e dirigente della Lugagnanese fermati fino a fine anno

Mano pesantissima del Giudice Sportivo nelle gare di Coppa Emilia e campionato disputate l'ultima settimana

Mano pesantissima del Giudice Sportivo, che ha squalificato per ben otto giornate Alessandro Gaggioli, giocatore del Real Chero, in seguito alla gara di Coppa Emilia disputata mercoledì scorso.

Questa la sentenza pubblicata nel comunicato ufficiale della Figc piacentina:

Letto il referto rileva che Gaggioli Alessandro ha insultato l’arbitro con frasi gravemente offensive che reiterava uscendo dal terreno. Subito dopo si posizionava all’esterno dietro le panchine, e fuori dal recinto di gioco. Al termine della gara aspettava l’arbitro fuori dagli spogliatoi, tentava di aggredirlo, riuscendo solo a spintonarlo. Lo minacciava di ulteriore violenza fisica, senza riuscire nell’intento in cui intervennero i dirigenti addetti al servizio sostitutivo dell’ordine pubblico che lo trattenevano, portandolo via, evitando che i fatti fossero portati a più gravi conseguenze. Dopo tutto quanto premesso il comportamento di Gaggioli Alessandro, calciatore del Real Chero, nella concreta fattispecie, configura “una condotta violenta” secondo la definizione della concorde giurisprudenza, che consiste in un fatto caratterizzato da “intenzionalità e volontarietà” atte a porre in pericolo l’integrità fisica, risoltasi poi in un’azione impetuosa ed incontrollata contro l’arbitro. Ritiene dunque di infliggere al Gaggioli la squalifica per otto giornate di gara effettive.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento