menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Fiorenzuola prova a "espugnare" il Comunale

I rossoneri non vincono in casa da quasi tre mesi. Dopo le vittorie esterne con Sangiovannese e Rignanese all'undici di Ciceri serve un altro successo per uscire dalla zona play-out. Fucarino e Storchi sono indisponibili, mentre rientra Guglieri dopo due turni di squalifica

Dopo due viaggi consecutivi in Toscana che hanno portato in dote sei punti, a distanza di un mese dall’ultima partita interna il Fiorenzuola torna a esibirsi di fronte ai propri tifosi: domenica 2 aprile (ore 15) al Comunale arriva la Pianese. Per i rossoneri, ringalluzziti dalla due vittorie con Sangiovannese e Rignanese, si tratta di un’altra sfida di vitale importanza in chiave-salvezza. Quando mancano sei turni alla chiusura della stagione regolare, il Fiorenzuola si trova al quint’ultimo posto della graduatoria, ma a un solo punto dalla coppia Ribelle-Rignanese. Ovvero le due formazioni che, in questo momento, i rossoneri dovrebbero lasciarsi alla spalle per evitare i play-out. E mentre il Fiorenzuola sfiderà la Pianese, a Castiglione di Ravenna andrà in scena proprio lo scontro diretto tra Ribelle e Rignanese. Ma l’undici guidato da Andrea Ciceri dovrà prima di ogni altra cosa pensare al proprio impegno: la Pianese in questo momento è fuori dalla zona play-out e ha perso una sola delle ultime cinque gare giocate, quella con la Ribelle. Il Fiorenzuola per migliorare ulteriormente la propria graduatoria deve tornare a vincere al Comunale, dove i rossoneri non incassano i tre punti dalla partita con il Poggibonsi dell’8 gennaio. Gli ultimi due successi hanno riportato entusiasmo e fiducia nel clan rossonero: a Rignano sull’Arno il Fiorenzuola ha davvero dato l’impressione di essere tornato quello ammirato nella prima fase della gestione-Ciceri. Sempre propositivo e aggressivo in fase di possesso palla, attento e concentrato quando il pallino è in mano agli avversari.

"In casa non vinciamo da tanto tempo - ammette il tecnico del Fiorenzuola - sarebbe importante avere una spinta forte da parte del nostro pubblico. Questo gruppo sta dando il massimo per centrare la salvezza e avrebbe bisogno di un sostegno caloroso, come quando giocavo io.
A Fiorenzuola respiro ancora tanto attaccamento verso questi colori e dico che è arrivato il momento di apprezzare lo sforzo dei ragazzi, incoraggiarli di fronte agli errori e trascinarli alla vittoria. Tanti o pochi che siano, domenica mi piacerebbe avere uno stadio di tifosi che capiscono il nostro momento e hanno voglia di aiutarci".

La Pianese come la inquadriamo?

"Come una squadra che, dopo il cambio di tecnico, ha trovato un certo equilibrio. Da quando è arrivato il nuovo allenatore hanno perso una sola partita: in fase offensiva sono davvero pericolosi, mi auguro di vedere una bella partita e spero davvero che alla fine sia il Fiorenzuola a sorridere"

Fucarino e Storchi sono gli indisponibili per il tecnico rossonero, che però ritrova Guglieri dopo le due giornate di squalifica. In partenza mister Ciceri potrebbe affidarsi a Vagge tra i pali, Bouhali, Pizza, Petrelli e Koliatko in difesa, Pessagno, Arati e Guglieri in mediana, con Lombardi (o Lari), Pezzi e Napoli a comporre il tridente offensivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento