rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Dilettanti

Il calcio va verso una sospensione "mascherata" dei campionati

Lombardia e Veneto hanno già rinviato le prime giornate previste a gennaio, stesso discorso per l'Under 18 professionisti e per l'Under 17 Serie A e B

Il Comitato del Veneto ha sospeso l’attività delle Rappresentative con effetto immediato, posticipando la ripresa di tutti i campionati inizialmente previsti il 9 gennaio, dalla Promozione alla Terza categoria, al 30 gennaio. In Lombardia si è deciso di annullare tutta l’attività giovanile federale fino al 9 gennaio, invitando le società a fare altrettanto. E anche sull’altra sponda del Po sono già slittate a fine campionato le partite in calendario il 9 e il 16 gennaio, ufficialmente per consentire i recuperi delle giornate ancora da disputare. In Toscana molti club hanno stoppato gli allenamenti ed è attesa una decisione ufficiale sul prosieguo dei tornei con l’inizio del 2022.

L’ultimo segnale arriva direttamente da Roma: la Figc infatti ha rinviato le gare di Under 18 professionisti e Under 17 Serie A e B, inizialmente previste il 9 gennaio, rispettivamente al 30 gennaio e al 13 febbraio.

Nessuno parla ufficialmente di blocco dei campionati, ma ormai la tendenza è lampante. Il calcio sta andando verso uno stop dell’attività: magari non totale, ma una sospensione “mascherata” visto che nei comunicati nessuno utilizza la parola vietata, scegliendo “slittamento” o meglio ancora “riprogrammazione”. E mentre si discute dell’eventuale obbligo vaccinale e delle limitazioni per l’utilizzo degli spogliatoi anche per gli sport all’aperto, sembra sempre più probabile che a gennaio si vada verso uno stop dell'attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il calcio va verso una sospensione "mascherata" dei campionati

SportPiacenza è in caricamento