Dilettanti

Maxisqualifica in Seconda categoria: un giocatore del Vernasca fermato per otto giornate

La motivazione: "dopo l'annullamento di una rete, l'arbitro veniva accerchiato da ben sei atleti; uno di essi spintonava il direttore di gara". Cinque stop di tre giornate in Under 15 e uno di quattro in Eccellenza femminile

C’è ancora un superlavoro per il Giudice sportivo che anche questa settimana ferma alcuni tesserati per lunghi periodi. Maxisqualifica nel campionato di Seconda categoria: Daud Kount, giocatore del Vernasca, è stato fermato addirittura per otto giornate perché “dopo l'annullamento di una rete per fuorigioco, l'arbitro veniva accerchiato da ben sei calciatori della società Vernasca, che protestavano; fra essi, il calciatore Kount Daud spintonava il direttore di gara, rendendosi pertanto colpevole di condotta gravemente irriguardosa”.

Sempre in ambito provinciale cinque squalifiche per tre giornate, tutte per comportamento violento nei confronti di un giocatore avversario, a due giocatori del Vigolzone (di cui omettiamo il nome perché minorenni) e a tesserati di Podenzano, Borgonovese e Folgore.

Passando al Giudice sportivo regionale, da segnalare lo stop di quattro giornate, che risale alla scorsa settimana, di Samuele Di Maio (Agazzanese) “per aver rivolto espressione ingiuriosa nei confronti dell'assistente dell'arbitro”. Stessa pena in Eccellenza femminile anche a Elena Garbazza (Piacenza calcio femminile) per aver rivolto all’arbitro “una frase ingiuriosa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxisqualifica in Seconda categoria: un giocatore del Vernasca fermato per otto giornate
SportPiacenza è in caricamento