rotate-mobile
Dilettanti

"Insulti al direttore di gara": fra Terza categoria e Under 19 ben 21 giornate di squalifica

Settimana turbolenta sui campi piacentini quella che avvicina al Natale; non c'è stata solamente la sospensione per rissa di Turris-RiverNiviano

Periodo natalizio a dir poco turbolento sui campi del calcio dilettantistico piacentino. Quella che porta alla sosta di fine anno è stata una settimana di grande lavoro per il Giudice sportivo, che ha comminato una lunghissima serie di squalifiche in vari campionati della nostra provincia. Già detto delle decisioni prese in occasione della gara degli Juniores provinciali fra Turris e RiverNiviano sospesa per rissa, rimangono da segnale altri lunghi stop.

Iniziamo dalla Terza categoria e dalla squalifica per cinque giornate inflitta a Michael Zanelli (Polisportiva Samurai) con la seguente motivazione: “espulso per espressione blasfema, mentre si recava fuori dal terreno di gioco insultava ripetutamente il direttore di gara”.

Quattro turni di top anche per Martin Grambozov (San Polo) “perché, a fine partita, si avvicinava al direttore di gara, proferendo espressioni ingiuriose ed irriguardose”.

Nel campionato Under 19, lo stesso di Turris-RiverNiviano, altre pesanti squalifiche. Quattro gare a un tesserato del Carpaneto Chero, di cui omettiamo il nome perché minorenne, “per aver ingiuriato il direttore di gara”. Stessa sorte per Andrea Palmieri e per un suo compagno di squadra del San Corrado, entrambi “espulsi per aver ingiuriato ripetutamente il direttore di gara”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Insulti al direttore di gara": fra Terza categoria e Under 19 ben 21 giornate di squalifica

SportPiacenza è in caricamento