rotate-mobile
Sabato, 30 Settembre 2023
Dilettanti

Piccinini e la sorpresa Agazzanese: «Proviamo ad alzare l'asticella. A fine campionato non voglio avere rimpianti»

Il tecnico dei piacentini secondi in classifica in Eccellenza: «Fondamentale sarà non perdere l'umiltà e continuare a lavorare come stiamo facendo adesso»

Il detto "chi ben incomincia è a metà dell'opera" calza a pennello all'Agazzanese, che occupa attualmente il secondo posto nel campionato di Eccellenza. Non soffre certamente di vertigini la squadra del presidente Groppalli, che al momento sta facendo vedere sul campo di avere assimilato alla grande le direttive del proprio mister. Proprio Gian Luca Piccinini, tecnico dell'Agazzanese, ci spiega meglio la situazione.

«Prima di tutto devo dire che questo felice momento che stiamo attraversando non è altro che la continuazione dello strepitoso finale dello scorso campionato, che ci ha permesso di mantenere la categoria. I numeri parlano chiaro: nelle ultime 20 gare giocate ne abbiamo vinte 16, perse 2 e pareggiate 2. Il campionato dice che al momento è il Castelfranco la squadra migliore, ma noi non molliamo e siamo subito lì».

Poi Piccinini mette in ordine le favorite alla vittoria finale. «Per me sono Cittadella e Borgo San Donnino, mentre non mi aspettavo fossero cosi indietro Nibbiano, Colorno e Picardo, anche se quest'ultima ha avuto problemi di organico».

L'Agazzanese è la sorpresa, nata da operazioni oculate effettuate durante la campagna acquisti estiva. «Nell'allestire la rosa della squadra abbiamo scelto con cura giocatori che facessero al caso nostro anche come persone e che potessero condividere il nostro progetto. A tal proposito, devo assolutamente ringraziare tutta la società, che lo scorso anno, nonostante le difficoltà iniziali, ha creduto nel mio lavoro e nel mio progetto di gioco. Non è stato facile, ma alla fine i risultati sono arrivati».

E arrivati a questo punto l'Agazzanese non ha intenzione di fermarsi. «È nostra intenzione alzare l'asticella, senza  per altro perdere l'umiltà e continuando a lavorare come stiamo facendo adesso. Vorrei arrivare a fine stagione senza rimpianti, consapevole di avere dato il massimo. Ho una rosa di giocatori completa e sono felice che mi mettano in difficoltà nel momento in cui devo scegliere chi mettere in campo. Anche i giovani si stanno comportando bene e questo è un altro punto a nostro favore. In che posizione saremo alla fine del campionato? Beh, fare pronostici è sempre difficile, ma come ti ho già detto quello che mi interessa è chiudere senza rimpianti. Poi ovviamente vinca il migliore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccinini e la sorpresa Agazzanese: «Proviamo ad alzare l'asticella. A fine campionato non voglio avere rimpianti»

SportPiacenza è in caricamento