Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fiorenzuola - Tabbiani: «Dimentichiamo in fretta questa vittoria, testa subito a mercoledì». VIDEO

Il prossimo appuntamento è fissato per il 23 pomeriggio quando arriverà la Sammaurese al Comunale

 

Una vittoria rotonda, ma soprattutto decisa e concreta: il Fiorenzuola di mister Tabbiani ha superato la capolista con quattro gol di scarto interpretando al meglio la sfida con l’Aglianese fin dai primi minuti di gioco. «Hanno iniziato la partita con un 4-3-1-2 tenendo molta densità nel mezzo - spiega mister Tabbiani, parlando degli avversari - Avevamo preparato la gara cercando di creare situazioni di uno contro uno con i nostri esterni: i ragazzi hanno cercato e trovato molte volte questa situazione e si sono poi spostati in mezzo quando gli avversari hanno cambiato modulo. C’è davvero molta soddisfazione perché credono in quello che fanno e in quello che proviamo durante la settimana».

Nonostante la caratura dell’avversaria arrivata imbattuta al Pavesi la formazione rossonera ha mostrato «Abbiamo giocatori di grande qualità che possono fare male: i ragazzi hanno nella testa la consapevolezza di poter fare bene. Oggi non ero sicuro della vittoria ma ero sicuro della prestazione: non potrebbe essere diversamente quando c’è grande alchimia tra società, squadra e staff».

Per il Fiorenzuola ci sarà poco tempo per rifiatare: il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì pomeriggio quando arriverà la Sammaurese, ferma a sei punti in classifica frutto di due vittorie con Forlì e Seravezza. «Dobbiamo ricordarci di quello che è successo oggi ma allo stesso tempo dimenticarlo subito perché quella con la Sammaurese sarà una partita diversa. A livello fisico non ci sarà troppa differenza: loro hanno riposato un giorno in più ma noi siamo squadra giovane e avremo un recupero importante considerando anche che oggi non abbiamo spinto al massimo fino al novantesimo».

Nella grande prova del collettivo è però impossibile non spostare la lente di ingrandimento su Bruschi, autore della tripletta che ha steso l’Aglianese nella ripresa. «Nicolò è un giocatore forte: deve ben capire quali sono le sue qualità e quando invece deve giocare per la squadra. Sta facendo giocate utili per i compagni e si sta impegnando su questo fronte». Una prestazione di sostanza è arrivata anche da Colantonio, piuttosto presente nella manovra rossonera in entrambe le fasi. «Ero già molto contento di lui l’anno scorso poi è stato frenato dagli infortuni: ha fatto molto bene oggi».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento