Mercoledì, 22 Settembre 2021
Dilettanti

Fiorenzuola - Tabbiani: «Abbiamo davanti cinque battaglie che ci separano da un grande sogno»

Il tecnico dei rossoneri. «Mercoledì il recupero a Correggio sarà importantissimo, ma non ho dubbi, i ragazzi sono mentalmente pronti perché sanno perfettamente cosa ci stiamo giocando in queste ultime partite e anche fisicamente stiamo bene»

Il tecnico del Fiorenzuola, Luca Tabbiani

«Siamo artefici del nostro futuro». Così, con queste parole, Luca Tabbiani aveva inquadrato i 20 giorni più importanti della storia recente del Fiorenzuola. Il primo step è andato, il successo di domenica nel recupero contro il Progresso (4-0, leggi qui) ha riportato i rossoneri a ridosso della vetta della classifica, la capolista Aglianese conserva 2 punti di vantaggio (64 i toscani, 62 i piacentini e 61 il Lentigione, le altre sono tutte fuori dai giochi) ma il Fiorenzuola mercoledì 2 giugno sarà nuovamente in campo per l’altro recupero di campionato, a Correggio, e in caso di vittoria la squadra di Tabbiani si riprenderebbe la vetta della classifica.
Da mercoledì in poi si entrerà nella volata finale, lo sprint decisivo conterà ancora quattro turni con in palio la promozione in Serie C. Soprattutto occhio agli scontri diretti, per il Fiorenzuola è importantissimo vincere nel recupero di mercoledì per mettersi in posizione di forza: il 6 giugno c’è Aglianese-Lentigione, chi perde rischia di essere fuori dai giochi, dopodiché il 13 giugno ci sarà Lentigione-Fiorenzuola, altro giornata fondamentale. Si chiude, infine, col doppio turno del 16 e 20 giugno.

«Era tutta settimana che parlavo di “avere pazienza” e oggi ne è stata la dimostrazione - ha detto Tabbiani - con un primo tempo chiuso senza reti e una ripresa in cui ne abbiamo segnate quattro. In questa fase del campionato le partite si vincono così, al Progresso poteva bastare un punto è naturale che a pochi turni dalla fine sia così. Nel primo abbiamo corso molto, nella ripresa abbiamo invece trovato migliori geometrie e i risultati si sono visti. Non c’è un attimo di tempo rifiatare, mercoledì si va a Correggio e domenica si torna qui al Comunale, tuttavia sono molto tranquillo perché vedo nei ragazzi una serenità e una tranquillità che sono fattori decisivi quando alla fine del campionato mancano così poche gare. Fisicamente stiamo bene, dispiace perché alcune situazioni di infortunati non mettono al massimo, ma chi non potrà essere importante dentro al campo causa defezione potrà comunque esserlo dentro lo spogliatoio. Davanti abbiamo cinque battaglie che ci separano dal sogno. Stiamo scrivendo un libro, abbiamo l’occasione di finirlo nel migliore dei modi in questo anno che porterà poi al Centenario del club nel 2022. C’è l’occasione di scrivere un pezzo di storia importante, la Serie C è la categoria che merita il Fiorenzuola. Mercoledì andiamo a Correggio per l’ultimo dei recuperi, loro sono una gran bella squadra, ora dobbiamo solo recuperare mentalmente e fisicamente, sappiamo benissimo cosa ci stiamo giocando. Ripeto, sono tranquillo perché mentalmente siamo sul pezzo e fisicamente stiamo bene, su questo non ho dubbi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola - Tabbiani: «Abbiamo davanti cinque battaglie che ci separano da un grande sogno»

SportPiacenza è in caricamento