menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra il preparatore e vice Diego Dal Dosso, il ds Di Battista e il tecnico Alessio Dionisi

Da sinistra il preparatore e vice Diego Dal Dosso, il ds Di Battista e il tecnico Alessio Dionisi

Fiorenzuola, si parte. Baldrighi: «Squadra giovane e di qualità». Dionisi: «Piazza stimolante»

E' iniziata la stagione dei rossoneri, sarà un’annata che avrà come tratto distintivo la rivoluzione visto che i colpi messi a segno sul mercato da Di Battista sono ben quindici mentre i confermati della passata stagione sono solamente sette

E’ iniziata con la prima seduta del mattino, sotto il vigile sguardo di mister Dionisi, affiancato dal direttore sportivo Di Battista e dal Team Manager Luca Baldrighi, la stagione 2017/2018 del Fiorenzuola, un’annata che avrà come tratto distintivo la rivoluzione visto che i colpi messi a segno sul mercato da Di Battista sono ben quindici mentre i confermati della passata stagione sono solamente sette su ventiquattro. L’obiettivo non è precisato fino in fondo, chiaramente ci si vuole salvare senza troppi patemi, tuttavia i rossoneri potrebbero anche guardare la parte sinistra della classifica o, quantomeno, hanno i mezzi per togliersi delle soddisfazioni.

SQUADRA GIOVANE
«Mi auguro vivamente di soffrire meno rispetto alle ultime due stagioni - dice sorridendo il team manager Luca Baldrighi, anima del Fiorenzuola e da sempre vicino ai rossoneri con la sua Nuova Caser - ma fatemi innanzitutto ringraziare mister Ciceri per la salvezza ottenuta l’anno scorso. Le strade si sono divise ma il suo lavoro rimane. Per quest’anno, invece, abbiamo deciso di fare un investimento importante prendendo Di Battista per l’allestimento della squadra che ovviamente ha scelto mister Dionisi, con cui ha fatto molto bene al Borgosesia. La squadra è giovane, l’età media è sui 21 anni, gli unici “vecchietti” sono Petrelli, Guglieri e Mazzotti. Diciamo che sono arrivati molti giovani di qualità, alcuni in prestito dai settori giovanili di squadre professionistiche e questo è un segnale che mi riempie di orgoglio perché significa che Fiorenzuola gode di stima e i club importanti la considerano una piazza seria e prestigiosa. Una menzione particolare - prosegue Baldrighi - la spendo per il centrocampista Riccardo Collodel (classe ’98 del Novara) che tra poco partirà con la Nazionale Italiana per partecipare alle Universiadi in Cina».

Baldrighi poi scorre in rassegna la rosa completa ma con lui ci soffermiamo sull’attacco «è arrivato un giocatore importante come Davide Bosio (Inveruno) che ha un curriculum che parla da solo tra Montichiari, Seregno e Inveruno. Le chiavi del gioco invece saranno affidate a un giocatore dalla lunga esperienza come Davide Mazzotti» e chiude con una nota sul mercato «la campagna acquisti è terminata, non arriverà più nessuno almeno fino a dicembre».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento