Venerdì, 25 Giugno 2021
Dilettanti

Fiorenzuola, numeri da sballo per la capolista. Lucio Brando: «Lavoriamo per ottenere il meglio»

Serie D - Partenza a razzo dei rossoneri con tre vittorie consecutive che valgono il primo posto insieme al Modena. Miglior attacco e miglior difesa, sabato sera anticipo di lusso in casa del Fanfulla

Lucio Brando, prima stagione al Fiorenzuola per il tecnico piemontese

Cosa le piace di più della sua squadra?
«Il gruppo di lavoro e la mentalità, cioè una fortissima determinazione nell’applicare durante la partita quanto provato nel quotidiano lungo la settimana. E’ un aspetto estremamente positivo che non va mai dato per scontato, i ragazzi si applicano dando grande intensità agli allenamenti e questa è una base di lavoro importante per un tecnico».

E cosa le piace meno?
«Siamo solo all’inizio, giocoforza ci sono ancora tanti aspetti su cui lavorare sia a livello di collettivo sia come singoli giocatori. Ci sono sempre dei particolari da migliorare, l’importante è cercare di dare continuità al lavoro».

Come giudica questa Serie D e fin dove può arrivare il Fiorenzuola?
«E’ un campionato che si avvicina molto a una Serie C per i nomi che può mettere in campo, Modena e Reggiani su tutti. Ci sono società che hanno dei budget stratosferici rispetto alle altre, che hanno tradizione in campionati professionistici e nel calcio conta sempre; noi lavoriamo per cercare di rimanere lì in alto, d’altronde sarebbe sciocco pensare il contrario. E’ nostro compito lavorare per fare il meglio. Le previsioni rimangono pura teoria perché la pratica è sempre e solo il campo».

Uno sguardo al prossimo avversario, il Fanfulla.
«Non c’è dubbio sul fatto che il Fanfulla sia una big del nostro girone. Sabato sera ci aspetta un impegno estremamente difficile, loro sono una squadra ostica, organizzata, con grande fisicità e agonismo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola, numeri da sballo per la capolista. Lucio Brando: «Lavoriamo per ottenere il meglio»

SportPiacenza è in caricamento