Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola - Nella tana del Modena per i playoff. Baldrighi: «Sarà difficilissimo ma abbiamo le nostre carte»

Il team manager rossonero, Luca Baldrighi: «Loro saranno sicuramente arrabbiati per come è finita la stagione. Ai ragazzi ho detto di rimanere sereni e giocare con il sorriso». Il Fiorenzuola ha già espugnato il Braglia nello scorso autunno

Nel mezzo Luca Baldrighi con il passato e il futuro del Fiorenzuola, l'ex tecnico Dionisi e l'attuale mister Lucio Brando

Dopo un turno di pausa, servito per assegnare il campionato di Serie D 2018/2019 alla Pergolettese che ha vinto lo spareggio contro il Modena - terminata la stagione a pari punti - il Fiorenzuola è pronto a tuffarsi nella post-season. I rossoneri di Lucio Brando hanno nel mirino il primo turno dei playoff, in gara unica, in programma domenica 19 maggio alle ore 16 allo stadio Braglia contro il Modena, la grande delusa della stagione. Il Fiorenzuola nell’autunno scorso in campionato espugnò la tana del Modena (1-4), rimane comunque difficilissimo dare delle coordinate perché i gialloblù avranno sicuramente il dente avvelenato per aver sciupato la promozione nello spareggio di domenica scorsa, sconfitta che potrebbe aver aperto delle crepe nel Modena.
Dall’altra parte del tabellone si sfidano Reggiana e Fanfulla. A introdurre il playoff di sabato contro i gialloblù c’è il team manager Luca Baldrighi, anima sportiva ed economica (con la sua Nuova Caser) dei rossoneri insieme ovviamente la presidente Pinalli e ai fratelli Pighi.

Baldrighi, ha vinto la Pergolettese. Lei l’aveva pronosticato fin da subito.
«L’avevo detto nelle interviste di inizio stagione a settembre che era la mia favorita per un semplice motivo: oltre alla rosa di qualità aveva il fattore più importante, il gruppo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Però a voi tocca il Modena. Che partita si aspetta?
«Troveremo un avversario deluso per l’epilogo della stagione e allo stesso tempo molto carico perché proverà a vincere i playoff per posizionarsi al meglio nella graduatoria dei ripescaggi per la Serie C. Il Modena è una corazzata quindi mi aspetto una gara durissima anche perché noi siamo costretti a vincere nei 120’ se vogliamo passare il turno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’impresa al Braglia l’avete già firmata una volta. Quell'1-4 fece davvero rumore.
«Secondo me la nostra vittoria a Modena nell’autunno scorso rimane la più bella impresa dell’anno in ambito dilettantistico, ottenuta tra l’altro davanti a un pubblico incredibile che ci tributò perfino l’applauso a fine match. Devo dire che abbiamo fatto bene anche nella partita di ritorno ma l’espulsione, affrettata, di un nostro giocatore dopo 15’ di gioco aveva inevitabilmente incanalato il match».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 24 marzo: 30 morti a Piacenza, i contagiati sono 96. Venturi: «Città vicina al picco»

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Piacenza Spoon River. Piangiamo 370 morti e un tasso di letalità apparente al 18%

  • L'addio a Paolo Valdatta, il "gigante buono" con la passione per calcio e pallavolo

Torna su
SportPiacenza è in caricamento