Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola: nell'anticipo con l'Imolese serve la partita perfetta

Dopo la beffarda sconfitta di Ravenna, al Comunale arriva una delle favorite per la vittoria del campionato. Con Arati squalificato e Petrelli non al meglio, mister Ciceri deve trovare soluzioni alternative per la linea mediana

Nell’anticipo della terza giornata del girone di ritorno al Comunale (sabato 21 gennaio ore 14,30) arriva l’Imolese quarta in graduatoria, un’altra corazzata per il Fiorenzuola, reduce dalla beffarda sconfitta di Ravenna. Per l’undici di Ciceri un’altra avversaria tostissima, in piena corsa per il salto di categoria. Nella partita di andata i rossoneri vennero letteralmente spazzati via dal ciclone-Ferretti, che mise a segno un poker di reti pazzesco. Nell’ultimo turno l’Imolese, imbattuta da sette partite, non è scesa in campo: il terreno ghiacciato ha infatti indotto il direttore di gara a rinviare il confronto diretto con il Delta Rovigo. Mentre il Fiorenzuola, pur disputando un’ottima partita, è tornato a mani vuote da Ravenna: la personalità messa in campo in Romagna dai rossoneri è stata impressionante, ma, nei minuti di recupero, un’indecisione di Vagge ha permesso al Ravenna di incassare i tre punti. Peccato davvero, perché alla luce delle occasioni create e di quelle concesse ai padroni di casa, anche il pareggio sarebbe probabilmente andato stretto al Fiorenzuola.

“La prestazione – spiega il tecnico rossonero Andrea Ciceri – è stata sicuramente di alto livello, però è mancato il risultato. Per cui dobbiamo trasformare la delusione e la rabbia per quanto lasciato a Ravenna, in energia positiva”.

L’Imolese, nella partita di andata, fece il bello e il cattivo tempo e travolse il Fiorenzuola.

“Io ancora non c’ero, ma i ragazzi mi hanno detto che l’Imolese è stata la squadra che più li ha messi in difficoltà. Stiamo parlando di una delle favorite per la vittoria del campionato: una squadra che fa un pressing alto, ma che, rispetto al Ravenna, potrebbe concedere qualcosa in fase difensiva: in tal caso noi dovremo provare ad approfittarne. Secondo me dovrebbe uscirne una bella partita, che noi proveremo a vincere indipendentemente dalla indiscutibile forza dei nostri avversari”.

Con Arati squalificato e Petrelli non al meglio per un fastidio al ginocchio, i problemi maggiori per Andrea Ciceri sono in mezzo al campo: in partenza il tecnico rossonero potrebbe puntare su Vagge tra i pali, Bouhali, Pizza, Messina e Koliatko (o Contini) in difesa, Pessagno, Petrelli (o Fucarino nel caso in cui il capitano non dovesse farcela) e Guglieri in mediana, con Storchi, Pezzi e Lari a comporre il tridente offensivo.
  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento