menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessio Dionisi

Alessio Dionisi

Fiorenzuola, il digiuno dura da troppo e arriva la Sangiovannese. Dionisi: «Siamo sulla strada giusta»

Maltempo permettendo, domenica (ore 14,30 al Comunale) per i rossoneri c’è la terza partita nel giro di otto giorni. La squadra di Dionisi non vince da nove partite

Maltempo permettendo, domenica 25 febbraio (ore 14,30) per il Fiorenzuola c’è la terza partita nel giro di otto giorni: dopo i pareggi con Forlì e Sammaurese, al Comunale arriva la Sangiovannese, un’altra delle inseguitrici dei rossoneri nella corsa ai play off. Che rischiano seriamente di essere messi in discussione nel caso in cui la formazione guidata da Alessio Dionisi non riesca a interrompere i digiuno dai tre punti che dura ormai da nove partite, ovvero dall’inizio del girone di ritorno. Nel turno infrasettimanale giocato a San Mauro Pascoli il Fiorenzuola ha messo sotto i padroni di casa per quasi tutto l’incontro, ma l’incisività ha fatto ancora una volta difetto ai rossoneri, che non sono riusciti a capitalizzare l’evidente superiorità e si sono dunque dovuti accontentare dello 0-0. I numeri, come sempre, parlano chiaro: nelle nove gare giocate nel 2018 il Fiorenzuola ha realizzato la miseria di sei reti (0,66 la media), contro le trentadue (1,68 la media) messe a segno in tutto il girone di andata: “Qualche problema in fase realizzativa lo abbiamo – ammette mister Dionisi – nelle ultime due partite con Forlì e Sammaurese siamo stati bravi nella costruzione della manovra, ma ci è evidentemente mancato qualcosa negli ultimi venti metri: siamo stati un po’ troppo scolastici e prevedibili. Ma stiamo lavorando per ritrovare un pizzico di brillantezza anche sotto questo aspetto, però la prestazione, sia con il Forlì che con la Sammaurese è stata estremamente positiva e sono convinto che la strada intrapresa sia quella giusta”.

La Sangiovannese come la possiamo inquadrare?
“Stiamo parlando della classica squadra toscana, piuttosto scorbutica da affrontare, con alcune individualità interessanti sulle corsie esterne. Un po’ come è accaduto a noi, la Sangiovannese era partita per evitare i play out, mentre ora potrebbe rientrare in gioco per i play off, per cui merita grande attenzione”.

Lo squalificato Benedetti dovrebbe essere l’unico indisponibile per Dionisi, che in partenza potrebbe puntare su Vagge tra i pali, Contini, Bruzzone, Varoli e Guglieri in difesa, Collodel, Mazzotti e Bouhali in mezzo al campo, con Bramante, Bigotto e Marra in prima linea.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento