menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiorenzuola - I rossoneri vogliono chiudere in vetta il 2017. Al Comunale arriva il Montevarchi

Il tecnico Dionisi: «E’ ovvio che ci teniamo a chiudere la prima parte della stagione con un risultato positivo sarebbe la ciliegina sulla torta di un girone d’andata incredibile»

Ultima gara dell’anno per il Fiorenzuola dei miracoli, che al Comunale (domenica ore 14,30) riceve l’Aquila Montevarchi per chiudere il 2017 da prima della classe. Con i tre punti i rossoneri sarebbero campioni d’inverno indipendentemente dal risultato del Rimini, mentre, in caso di pareggio o sconfitta, bisognerà attendere il risultato della seconda in graduatoria. Ma non sarà certo l’esito della partita con l’Aquila Montevarchi a poter offuscare la straordinaria prima parte di stagione dei ragazzi guidati da Alessio Dionisi, imbattuti da undici turni e capaci, nelle prime 18 giornate del campionato, di vincere undici partite, di pareggiarne sei e di perderne una soltanto, quella casalinga con il Villabiagio. Numeri da sballo, accompagnati da uno sviluppo del gioco sempre orientato all’imposizione delle proprie idee tattiche. Difficile ipotizzare gli scenari futuri, ma di certo, considerato anche l’andamento degli scontri diretti con le inseguitrici, appare improbabile nel girone di ritorno un crollo del Fiorenzuola.

“E’ ovvio che ci teniamo a chiudere la prima parte della stagione con un risultato positivo – spiega Alessio Dionisi – sarebbe la ciliegina sulla torta di un girone d’andata incredibile, soprattutto alla luce di quelli che erano i programmi e le prospettive dell’estate, che, voglio ricordarlo, erano quelli di una salvezza tranquilla. I ragazzi sono stati fantastici, indipendentemente dall’esito della partita con l’Aquila Montevarchi”.

Un’avversaria sicuramente tosta, considerando i valori tecnici e la tradizione della formazione toscana.

“Sono d’accordo, affronteremo una squadra in grande salute: l’ultima sconfitta casalinga con la Pianese non deve trarre in inganno, ho avuto modo di vedere le immagini della partita e il risultato è stato davvero bugiardo, l’Aquila Montevarchi la sconfitta proprio non l’avrebbe meritata. Stiamo parlando di una squadra che ha giocatori in grado di creare la superiorità numerica e davanti hanno un attaccante di razza come Essousi, che ha già segnato nove reti. Quindi grande attenzione e rispetto per l’Aquila Montevarchi, ma anche la consapevolezza che non stiamo parlando di una squadra imbattibile”.

Guglieri e Cestaro sono ancora fuori causa, per cui in partenza mister Dionisi potrebbe affidarsi a Vagge tra i pali, Nava, Benedetti, Varoli e Contini in difesa, Cosi, Mazzotti e Bouhali in mediana, con Bramante, Bosio e Bigotto a comporre il tridente d’attacco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento