menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ettore Guglieri in azione

Ettore Guglieri in azione

Fiorenzuola - Ettore Guglieri: «Attenzione, le squadre come il Classe sono le più difficili da affrontare»

Il capitano analizza il buon momento dei rossoneri: «A livello di organico ci sono squadre più attrezzate. Noi dalla nostra parte abbiamo giovani interessanti, tanta corsa e molta spensieratezza. La società non ci ha mai chiesto di vincere il campionato»

Domenica il mFiorenzuola affronterà, in trasferta, il Classe nella 6^giornata di serie D. La squadra fiorenzuolana arriva alla sfida in una buona posizione di classifica, anche se nelle ultime due uscite stagionali ha raccolto una sconfitta e un pareggio. Dieci punti dopo 5 giornate sono senza dubbio un ottimo inizio e proiettano la squadra nelle parti alte della classifica del girone D. Alla vigilia dell’impegno con il Classe, il difensore e capitano del Fiorenzuola, Ettore Guglieri, parla di obiettivi stagionali e della situazione complessiva della squadra.

Attualmente la squadra occupa il 3° posto in classifica, a meno 3 punti dal Modena capolista. Qual è il vostro obiettivo stagionale?
«Un obiettivo ben preciso è difficile darlo adesso, vediamo partita dopo partita. Certo la salvezza è sempre la cosa primaria, tutto quello che può venire in seguito va bene ma va ricercato partita dopo partita».

Dopo queste prime cinque giornate, quali possono essere secondo lei le squadre che lotteranno per il vertice della classifica?
«Il campionato è ancora lungo, di solito le squadre che lottano per vincere il campionato iniziano ad uscire tra novembre e dicembre, è quando si inizia a intravedere una sorta di distacco in classifica. Le più candidate sono la Pergolettese, il Crema e il Reggio Audace, già venuto a Fiorenzuola ma forse ancora non in condizioni fisiche ottimali. Queste squadre a livello di organico sono molto più attrezzate rispetto a noi. Dal canto nostro abbiamo giovani interessanti, tanta corsa e molta spensieratezza perché non abbiamo nulla da perdere fondamentalmente. La società non ci ha mai chiesto di vincere il campionato quindi noi siamo molto più leggeri a livello mentale, magari più avanti si potrà discutere di un obiettivo più grande».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento