menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Fiorenzuola nella tana del super Lentigione

I rossoneri a domicilio della seconda in classifica, battuta nella gara d'andata giocata al Comunale. Rebus formazione per mister Ciceri: oltre allo squalificato Pezzi, il tecnico rossonero deve fare i conti con le non buone condizioni di Petrelli, Bouhali, Pizza e Pessagno

Non deve sbagliare praticamente nulla il Fiorenzuola di scena domenica (ore 14,30) a Lentigione. Un po' come era accaduto nella gara di andata, vinta dai rossoneri 2-0, all'undici di Ciceri serve la partita perfetta nella tana di una delle formazioni più accreditate per la vittoria del campionato. I numeri sembrano lasciare poche chance al Fiorenzuola: il Lentigione ha finora perso tre sole gare ed è imbattuto da cinque turni. Ma, per fortuna, il calcio non è quasi mai una scienza esatta. E i rossoneri, anche nel recente passato, hanno fatto spesso soffrire le formazioni di primissima fascia. L'undici di Ciceri non vince da quattro gare e nell'ultimo turno ha interrotto la serie di sconfitte pareggiando al Comunale con la Colligiana: un risultato solo all'apparenza negativo, visto che i rossoneri hanno dovuto giocare tutto il secondo tempo con l'uomo in meno a causa dell'espulsione di Pezzi, poi squalificato per ciinque turni. Una lunga squalifica apparsa esagerata anche ad Andrea Ciceri: "Mi sembra che il referto rappresenti la degna chiusura della pessima giornata del direttore di gara - spiega il tecnico del Fiorenzuola - sull'espulsione nessuno può ovviamente recriminare, le immagini parlano chiaro e Pezzi ha sbagliato pesantemente. Credo che tre giornate fossero sufficienti, invece è stata messo a referto la diagnosi del pronto soccorso (con la frattura del setto nasale, ndr), una cosa francamente mai vista. Però questo è ormai il passato, ora dobbiamo concentrarci sul Lentigione, trasformando in energia positiva la rabbia per il mancato successo con la Colligiana. Una partita che avremmo meritato di vincere".

Il Lentigione come lo inquadriamo?

"Come una delle migliori formazioni del girone, mi sembra evidente. Affronteremo una squadre apparentemente senza punti deboli: quadrata dietro e fortissima davanti. Per quanto ci riguarda dobbiamo ripetere le prestazioni con Ravenna e Imolese, sperando ovviamente in un risultato diverso".

Considerando la squalifica di Pezzi e le non buone condizioni dei vari Petrelli, Pizza, Pessagno e Bouhali, in partenza Ciceri potrebbe affidarsi a Vagge tra i pali, Contini, Messina, Reggiani e Koliatko in difesa, Pessagno (o Fucarino), Arati e Guglieri in mediana, con Storchi, Napoli e Lari a comporre il tridente offensivo.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento