menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Braiati, presidente della Figc Emilia Romagna

Paolo Braiati, presidente della Figc Emilia Romagna

Eccellenza, Promozione e Prima: il 25 agosto partono le Coppe, l'1 e il 15 settembre i campionati

Definite le date della nuova stagione dalla Figc regionale in una riunione in cui sono stati illustrati anche i nuovi regolamenti per la prossima stagione sportiva

Significative novità del regolamento della Lega Nazionale Dilettanti sono state poi presentate dal presidente Braiati. I recuperi delle gare interrotte riprenderanno esattamente dal momento in cui sono state sospese e i giocatori espulsi non potranno parteciparvi. L'articolo 44 quater fissa quindi il limite di tesseramento dei giocatori stranieri al 31 gennaio, allineandolo a quello dei professionisti.

In caso di ritiro o di esclusione della squadra dal campionato, tutti i punti realizzati sia nel girone di andata, sia in quello di ritorno verranno annullati (art.30). Cambiata anche la norma relativa all'espulsione dal campionato, prevista nel caso della mancata partecipazione a due gare consecutive, non più quattro come stabilito in precedenza (art.53 comma 5). Novità per il premio di preparazione, che per l'art.96 potrà essere corrisposto solo a società della Lega Nazionale Dilettanti e non a Società di Puro Settore Giovanile, comunque sempre dopo cinque anni e non più dopo tre. Ricordato che un giocatore svincolato per decadenza del tesseramento deve essere comunque ritesserato ogni anno, il presidente Braiati ha rinnovato l'attenzione all'obbligo della presenza, dell'accessibilità e della fruibilità del defibrillatore

Sconti per le società: aboliti sia l'euro per il tesseramento di ogni giocatore, sia gli 8 euro per la lista di svincolo che è unica e che, una volta inviata, non può essere più modificata. Fondamentale altresì per ogni società la registrazione al Coni, previa presentazione dello Statuto del club, per usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalle norme in vigore. La società che avesse smarrito lo Statuto è invitata a convocare l'Assemblea dei Soci per deliberarlo nuovamente e provvedere a depositarlo all'Agenzia delle Entrate.

A presentare le novità del codice di giustizia sportiva è stato invece il Consigliere Regionale Biagio Dragone. Il preannuncio di reclamo andrà fatto sempre entro le ore 24 del giorno successivo alla disputa della gara, ma oltre al giudice sportivo ora dovrà essere inviato anche alla Società controparte. L'utilizzo della Pec per le società, comunque consigliato già oggi, diventerà obbligatorio dal 1° luglio 2020. Attualmente rimangono validi i "soliti" canali per trasmettere gli atti per la stagione sportiva 2019/20: fax, telegramma e posta elettrica certificata. Il reclamo inviato con posta elettronica della società o della persona singola non sarà preso in considerazione dal giudice sportivo.

Accorciato da 7 a 3 giorni il tempo massimo entro cui presentare reclamo al giudice sportivo, mentre da quest'anno sarà punita con la perdita della gara anche la posizione irregolare del tecnico e non dei calciatori. Prevista una sanzione minima di un anno in caso di violenza sugli arbitri. Confermata la disponibilità del Consigliere Regionale Dragone di recarsi in loco, su richiesta di gruppi di società, per riunioni esplicative di un tema importante come la giustizia sportiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento