rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Dilettanti

Entusiasmante testa a testa tra RiverNiviano e San Nicolò in Seconda Categoria A

Le due formazioni guidano il campionato, sono separate da 4 punti e alla penultima giornata c'è lo scontro diretto. Il ds Bordi (San Nicolò): «Noi ci crediamo ancora». Il presidente Scabini (River): «Attenzione, la strada è ancora lunga». Entrambi però concordano: «Pallone d'oro a bomber Spelta»

Nel girone A di Seconda categoria, sono due le formazioni che stanno lottando per la conquista dello scudetto che vale il passaggio in Prima categoria. A cinque giornate dalla fine del campionato, guida la graduatoria il RiverNiviano, che ha un vantaggio di quattro punti sul San Nicolò.

«Per quanto mi riguarda, ci dice Paolo Bordi direttore sportivo del San Nicolò, credo ancora nella possibilità di operare il sorpasso nei confronti della capolista, anche se ad onor del vero, non dipende solamente da noi, visto che anche vincendole tutte, compreso lo scontro diretto in programma alla penultima di campionato sul nostro campo, dobbiamo sperare che il RiverNiviano non vinca le restanti quattro gare. Devo anche dire che le cinque sfide che ci attendono, sono tutte insidiose e vanno prese con le molle. Il nostro obiettivo ad inizio stagione, era quello di centrare i play off e direi che lo abbiamo raggiunto, ma si sa che l'appetito vien mangiando quindi la nostra società sta crescendo piano piano e di anno in anno cerchiamo di migliorarci, contando anche sul settore giovanile che ha visto esordire in prima squadra alcuni ragazzi cresciuti con noi. Se ti devo dire a chi darei il pallone d'oro al miglior giocatore del girone non ho dubbi nel dirti Spelta del RiverNiviano».

Così, invece, presidente del RiverNiviano, Filippo Scabini. «Siamo naturalmente soddisfatti di quanto fatto fino ad ora, ma non dobbiamo mollare la concentrazione, perché il campionato non è ancora finito. Per quanto mi riguarda, le restanti cinque giornate che mancano alla fine del torneo, sono tutte difficili e vanno giocate col massimo impegno. Quattro punti di vantaggio sulla seconda non sono rassicuranti, anche se siamo noi stessi a decidere del nostro destino. Abbiamo allestito una ottima squadra, grazie al nostro direttore sportivo Oto Alberti, ma anche a livello giovanile stiamo facendo bene, sotto la super visione di Alberto Zecca. Il pallone d'oro, lo assegnerei al nostro bomber Spelta, che sta dimostrando in ogni gara il proprio valore. Per chiudere, speriamo che finalmente a breve si riesca ad andare avanti coi lavori per la nostra tribuna, sarebbe la ciliegina sulla torta».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entusiasmante testa a testa tra RiverNiviano e San Nicolò in Seconda Categoria A

SportPiacenza è in caricamento