menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alberto Mantelli

Alberto Mantelli

Eccellenza - Il Carpaneto cerca l'immediato riscatto contro l'Axys

Domenica alle 14,30 la capolista piacentina – reduce dal ko di Carpineti – prova a tornare subito alla vittoria per continuare a correre verso la serie D

Riprendere subito la corsa per la serie D, dimostrando di aver archiviato il ko di domenica scorsa a Carpineti. Con questo spirito, domenica la Vigor Carpaneto 1922 scenderà in campo davanti al pubblico amico ospitando alle 14,30 i bolognesi dell’Axys Zola nella dodicesima giornata di ritorno del girone A di Eccellenza emiliana. Nel sest’ultimo impegno di campionato, la squadra di Mantelli cercherà di difendere e alimentare il primato in graduatoria, che attualmente vede Fumasoli e compagni a +8 sulla Folgore Rubiera, domenica impegnata in casa proprio contro il Carpineti.

Sette giorni prima, la formazione dell’Appennino reggiano ha giocato un brutto scherzo alla Vigor (2-0), rifilando la prima sconfitta esterna (la seconda stagionale) in campionato al Carpaneto. A tracciare il parallelo tra quel match e quello in arrivo contro l’Axys è il tecnico biancazzurro Alberto Mantelli.

“A Carpineti – afferma l’allenatore parmigiano – il ko è responsabilità mia, i ragazzi non c’entrano: probabilmente non ho preparato bene la partita. Abbiamo sfidato una compagine agguerrita, che ci ha messo in difficoltà sotto il piano dell’aggressività e del ritmo. La prima occasione è stata nostra, non l’abbiamo sfruttata, poi il Carpineti ha vinto meritatamente. Ora dobbiamo ripartire subito a partire dal match contro l’Axys. Importante? Tutti lo sempre stati e lo sono, a maggior ragione in questo periodo dell’anno. I ragazzi hanno sempre dimostrato grande carattere e ho totale fiducia in loro”. Quindi aggiunge. “L’Axys è una squadra costruita per stare ai vertici, con diversi ex professionisti e ottimi giocatori come Franchini, Evangelisti, Cervellin, Dalrio; già all’andata ci aveva messo in difficoltà anche se poi eravamo riusciti a conquistare i tre punti”.
Rispetto a domenica scorsa, la Vigor Carpaneto 1922 avrà un nuovo volto in attacco: bomber Luca Franchi rientra dal turno di squalifica, mentre viceversa Matteo Girometta sarà nuovamente assente per infortunio.

L’AVVERSARIO – L’Axys Zola condivide la settima posizione in classifica con il Nibbiano e Valtidone a quota 40 punti ed è allenata da Maurizio D’Este, tecnico arrivato alla terza giornata d’andata e che in questo campionato vive anche una sfida in famiglia con il figlio Nicholas, attaccante del San Felice.
“Siamo contenti del nostro cammino – spiega l’allenatore dei bolognesi – anche se potevamo star meglio: abbiamo perso male alcune partite, per esempio contro Carpineti e Rolo su terreni di gioco scomodi che poco si addicono alle nostre caratteristiche e dove ha vinto chi ha segnato il primo gol. Ci siamo allontanati dalla zona alta della classifica, poi recentemente abbiamo recuperato. Ora siamo a sei lunghezze dal terzo posto e cercheremo di vincere più partite possibili da qui alla fine, a partire da quella di domenica a Carpaneto. Giocheremo a viso aperto, anche perché non siamo capaci di chiuderci e basta e comunque contro la Vigor sarebbe un suicidio tattico. Inoltre, sfidare la capolista è uno stimolo in più”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento