Dilettanti

Dilettanti - Eccellenza e Promozione tra dubbi e incertezze: ripartenza dei campionati per l'11 ottobre

Riunione fiume a Bologna tra il Comitato Regionale e i rappresentati dei club delle due categorie. Prevale la linea del «sì» alla Coppa Italia con partenza il 4 ottobre. Molti dubbi sul numero delle retrocessioni senza playout e con gironi a formato ridotto

datei_s-6E’ stata una riunione davvero “fiume” quella di lunedì sera organizzata dal Comitato Regionale Emilia Romagna al Savoia Hotel di Bologna, dove il presidente del Crer, Paolo Braiati, ha incontrato i rappresentati dei club dilettantistici di Eccellenza e Promozione (e mercoledì si ripete con quelli di Prima Categoria).
Sul piatto c’era la stagione 2020/2021 del Calcio Dilettanti, con tutti i suoi problemi a partire dal rispetto del protocollo antiCovid e a tutte le difficoltà connesse a una stagione che si preannuncia difficile.
Come riportato da Sportparma.com, si è proceduto con la votazione che ha deliberato la data di partenza di Eccellenza e Promozione: è prevalsa - a fatica, la prima tornata è finita pari - la linea per far iniziare i campionati domenica 11 ottobre mentre la Coppa Italia (che si disputerà regolarmente) partirà il 4 ottobre.

Le piacentine sono pronte con i raduni

Braiati ha poi spiegato i motivi del nuovo format, cioè più gironi ma con meno squadre (14 in Eccellenza, Promozione, Prima e 12 in Seconda Categoria) perché «dà la possibilità di spostarsi più avanti con le date, ipotizzando di partire il 4 ottobre con le Coppa ma con questa scelta potremmo permetterci anche di iniziare a novembre in caso di problemi».

Leggi qui i probabili Gironi di Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria 2020/2021

Alcuni presenti erano contrari alla Coppa ma anche qui alla fine è passata la linea del «disputare le Coppe Regionali». Non si disputeranno i playout ma solo retrocessioni dirette come spiegato sul comunicato della scorsa settimana: 5 per Eccellenza e Promozione, 4 in Prima Categoria. Questo punto ha sollevato delle polemiche per l’alto numero di retrocessioni senza passare dai playout a fronte di un campionato con un numero di formazioni ridotte, tuttavia Braiati ha risposto che «entro la stagione 2021/2022 devono essere ripristinati i format come indica la Lega».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dilettanti - Eccellenza e Promozione tra dubbi e incertezze: ripartenza dei campionati per l'11 ottobre

SportPiacenza è in caricamento