Questo sito contribuisce all'audience di

Dilettanti - Tutti i risultati della domenica

Domenica completa e con molti scontri diretti interessanti nel calcio dilettantistico piacentino dalla Serie D alla Terza Categoria. In Serie D il Fiorenzuola esce sconfitto 1-2 dal confronto interno contro il Castelvetro (gol Napoli per i...

Dilettanti - Tutti i risultati della domenica - 1-57
Domenica completa e con molti scontri diretti interessanti nel calcio dilettantistico piacentino dalla Serie D alla Terza Categoria.
In Serie D il Fiorenzuola esce sconfitto 1-2 dal confronto interno contro il Castelvetro (gol Napoli per i rossoneri).
In Eccellenza il Carpaneto si aggiudica il derby con il Gotico Garibaldina vincendo 2-1, doppietta di Franchi e Soffiantini, Carpaneto che chiude in nove uomini (espulsi Sandrini e Compiani).
Gran vittoria del Nibbiano/Valtidone sulla Bagnolese seppellita sotto 5 reti: doppietta di Piccolo, Boselli, Cremona e rigore di Volpe.
In Promozione clamorosa sconfitta dell'Agazzanese sul campo del Carignano (2-1, Delfanti) gran prova invece del Fontana Audax che espugna 1-3 il campo del Noceto (doppietta Abbiati e Cerati).
In Prima Categoria la Bobbiese vince di misura sul campo dello Scanderbeg (1-0 gol Dabusti). Gran vittoria del Vigolo nel derby con la Borgonovese, 3-0 secco con tripletta di Fofo. Bene anche la Sannazzarese che supera 2-0 il Baby Brazil: doppietta di Luppi e un super Bergonzi portano i tre punti. Cade 3-4 in casa l'Alsenese per mano del Madregolo (per i piacentini reti di Lorenzano, Bernazzoli e autogol degli ospiti). Roboante vittoria della Castellana sulla Fontanellatese, 6-1: gol di De Stefano, Gervasoni, Fagioli, Annarumma, doppietta di Zarbano
Tutti i risultati e le classifiche:

Serie D
Castelfranco-Poggibonsi 1-1
Correggese-Adriese 1-1
Fiorenzuola-Castelvetro 1-2
Mezzolara-Lentigione 0-0
Pianese-Sangiovannese 1-1
Ribelle-Delta Rovigo 2-2
Rignanese-Colligiana 1-0
San Donato T.-Imolese 2-4
Scandicci-Ravenna 2-2
Classifica qui

Eccellenza
Axys-Fidentina 2-0
Carpineti-Fiorano 0-0
Cittadella-Folgore Rubiera 0-0
Colorno-Casalgrandese 2-0
Gotico Garibaldina-Carpaneto 1-2
Nibbiano/Valtidone-Bagnolese 5-0
Rolo-Salsomaggiore 2-2
San Felice-Luzzara 1-1
San Michelese-Bibbiano SP 3-2
Classifica qui

Promozione
Basilica-Montecchio 0-3
Carignano-Agazzanese 2-1
Castelnovese/Meletolese-Il Cervo 2-0
Fidenza-San Secondo 0-2
Langhiranese-Borgo San Donnino 1-0
Noceto-Fontana Audax 1-3
Pallavicino-Marzolara 1-0
Terme Monticelli-Brescello 1-2
Viarolese-Piccardo Traversetolo 1-1
Classifica qui

Prima Categoria
Alsenese-Madregolo 3-4
Castellana-Fontanellatese 6-1
Pontenurese-Sarmatese 2-3
Sannazzarese-Baby Brazil 2-0
Scanderbeg-Bobbiese 0-1
Soragna-Medesanese 0-2
Spes-Juventus Parma 0-3
Vigolo-Borgonovese 3-0
Classifica qui

Seconda Categoria A
Bobbio-Pittolo 1-4
Folgore-Perino 0-2
Niviano-Turris 0-2
Podenzano-Royale Fiore 3-4
San Giuseppe-Pontolliese Gazzola 1-1
Travese-Rottofreno 2-4
Vigolzone-Ziano 0-3
Classifica qui

Seconda Categoria B
Combisalso-Sporting Fiorenzuola 0-3
Fontanellato-Caorso 1-0
Pontegreen-Corte Calcio 2-0
Pro Villanova-Chero 1-0
Salicetese-Arquatese 1-1
San Lazzaro-San Rocco 1-0
Zibello-Libertaspes 0-2
Classifica qui

Terza Categoria A
Borgonovo-San Corrado 0-0
Calendasco-San Filippo Neri 4-3
Gragnano-Polisportiva BF non disputata (arbitro assente)
Lyons Quarto-Bivio Volante 2-2
Rivergaro-Podenzanese 2-2
Riposa: Gossolengo
Classifica qui

Terza Categoria B
Gropparello-Cadeo 2-3
Junior Drago-Fulgor Fiorenzuola 1-3
Primogenita-Gerbido 2-1
San Polo-San Lorenzo 0-2
Virtus Caorso-Lugagnanese 3-0
Riposa: Vernasca
Classifica qui

TABELLINI E COMMENTI

GOTICO GARIBALDINA-VIGOR CARPANETO 1-2
GOTICO GARIBALDINA: Anelli, Pagani, Carini, Dosi, Cavicchia, Pietra, Bertelli, Gardelli, Perazzi, Raggi, Stojkov. A disposizione: Villa, Bettinelli, Franchi, Francone, Groppi, Soffientini, Zanaboni. All. Costa
VIGOR CARPANETO: Corradi, Criscuoli, Barba, Sandrini, Fogliazza, Alessandrini, Fumasoli, Colla, Franchi, Lucci, Minasola. A disposizione: Terzi, Murro, Berishaku, Mazzera, Compiani, Orlandi, D’Aniello. All. Mantelli.
RETI: 52' e 67' Franchi, 93' Soffientini

NIBBIANO/VALTIDONE-BAGNOLESE 5-0
NIBBIANO/VALTIDONE: Cabrini, Bernazzani (20’ st Colicchio), Silva, Bianchi, Ramundo, Ruopolo, Volpe, Boselli (31’ st Topalovic), Piccolo, Jakimowski, Cremona (22’ st Arena). All.: Perazzi.
BAGNOLESE: Reggiani, Oliomarini, Lucchini (35’ st Bedogni), Bonacini, Macca, Furloni, Tavaglione, Bulaj, Tenaglia, Zampino, Freccero (28’ st Freccero). All.: Siligardi.
ARBITRO: Mazzuca di Parma. Assistenti: Santise e Crovetti
RETI:  40' pt Cremona, 43' pt Boselli, 15' st e 24’ st Piccolo, 39' Volpe rig.
NOTE - Ammoniti: Lucchini, Furgoni, Freccero, Cremona. Angoli 5-3.

NOCETO-FONTANA AUDAX 1-3
NOCETO: Mora, Tagliavini, Masini, Terranova, Giordani, Ogliari, Selloum, Partelli (70’ Boateng), Palumbo, Lombardi (78’ Dellapina), Reverberi (41’ Marchini). A disposizione: Carena, Ferretti, Tesoriati, Bocchi. All.: Bacchini
FONTANA AUDAX: Rebecchi, Trespidi, Arodotti, Mazzini, Piva, Barba (84’Enrici), Cerati, Vercesi, Bonomi, Abbiati (82’ Lodigiani), Azimi (67’ Gjoka). A disposizione: Valizia, Battaglino, Casali, Torcivia. All.: Stefanelli
Arbitro: Corianò di Bologna (Carrucciu e Ceraso di Parma)
RETI: 39’ e 51’ Abbiati, 56’ Cerati, 74’ Terranova (rig.)

Sfida a Noceto con i locali che non conoscono il pareggio (5 vittorie e 4 sconfitte) e gli ospiti ancora imbattuti , ma con ben sette pari all’attivo.
Stefanelli deve fare meno di Strozzi e Lamberti e presenta un 4-1-3-2 con Mazzini davanti alla difesa composta da Trespidi, Arodotti, Piva e Barba, centrocampo con Vercesi, Cerati ed Azim e coppia d’attacco Abbiati – Bonomi a cui risponde il Noceto con un iniziale 3-5-2 che vede in Palumbo e Reverberi i terminali offensivi.
Il Fontana vuole ribadire il successo dell’ultimo turno e parte alla grande con buon ritmo e prendendo il comando del centrocampo e della partita proponendosi con buona continuità soprattutto sulla sinistra grazie all’intesa Vercesi-Bonomi che crea apprensione alla retroguardia rossoblù.
Ed infatti proprio con Cerati arriva la prima grande occasione al 12’ con conclusione a giro del centrocampista dal limite che si stampa sulla traversa, al 21’ ancora il numero 7 castellano approfitta di un errore di Ogliari in area ed a tu per tu con Mora non trova la stoccata vincente con l’estremo difensore che salva la propria porta in respinta.
I castellani macinano gioco e si rendono ancora pericolosi in area con cross perfetto da sinistra di Vercesi con Abbiati e Bonomi che si ostacolano a vicenda consentendo alla difesa di sbrogliare.
Il Noceto non riesce a trovare il bandolo della matassa e l’impressione è che il Fontana possa passare da un momento all’altro anche se, l’occasione non sfruttata al 29’ quando Abbiati manda alto da 2 passi dalla porta la palla respinta dal portiere su sinistro dal limite di Mazzini fa temere per un’altra giornata difficile sul piano realizzativo.
Al 32’ prima azione offensiva dei rossoblù locali con Selloum che approfitta di un fuorigioco segnalato dall’assistente, ma stranamente non fischiato dall’arbitro per concludere verso Rebecchi con mira alta e palla sopra la traversa.
4 minuti dopo ancora i locali in avanti con rasoterra dal limite di Palumbo bloccato a terra senza problemi dall’estremo castellano.
Al minuto 39 la partita si sblocca, Bonomi lavora un buon pallone sul vertice sinistro dell’area e lascia partire un cross pennellato per la testa di Abbiati che in elevazione corregge in rete la sfera portando al meritato vantaggio la squadra di Stefanelli al termine della prima frazione di gioco.
Anche nella ripresa il Fontana parte forte e concentrato, dopo un’occasione per Vercesi con sinistro alto da buona posizione al 6’ arriva la rete del raddoppio ancora con Abbiati bravo a rubar palla al limite, ad entrare in area ed infilare Mora con un preciso sinistro rasoterra che non lascia scampo all’estremo parmense.
Fontana con entusiasmo e Noceto stordito ed infatti passano solo 5 minuti ed arriva la terza marcatura ospite; Abbiati crossa dalla sinistra per il giovane Azim che è bravo ad appoggiare a centro area per Cerati che di destro a giro piazza il colpo del 3 a 0.
Nel Fontana fa il suo esordio al 67’ il giovane Gjoka (classe 99) frutto del vivaio castellano a sostituire l’altro giovane prodotto locale Azim autore di una prova positiva.
Il Noceto è alle corde, ma nonostante tutto prova a reagire e sia grazie all’entrata in campo di Boateng che ad un normale calo di tensione del Fontana riesce a proporsi maggiormente in avanti collezionando un tentativo di testa di Marchini al 15’ alto di poco, un paio di calci d’angolo ed al 29’ un rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di mani di Trespidi che consente a Terranova di presentarsi dal dischetto e realizzare di sinistro la rete rossoblu.
I locali inseriscono Dellapina per Lombardi mentre sul fronte opposto Lodigiani ed Enrici rilevano rispettivamente Abbiati e Barba per gli ultimi minuti che vedono un ultimo tentativo in diagonale di Palumbo con parata di Rebecchi ed un paio di occasioni in contropiede prima con Abbiati e poi con Bonomi con destro in diagonale deviato con bravura in angolo da Mora prima del triplice fischio finale che sancisce la meritata vittoria dei castellani usciti definitivamente dall’incubo “pareggio” con le due ultime vittorie che permettono di guardare con maggior ottimismo ai prossimi impegni a partire dalla prossima gara casalinga di domenica prossima contro la Viarolese.

CARIGNANO-AGAZZANESE 2-1
CARIGNANO: Dessena, Delfanti, De Angelis, Pioli, Graziano, Conti, Rossetti (Belli), Tognoni, Tommasini (Cortellazzi), Fiordelmondo (Araldi), Mantelli. All.: Marcotti.
AGAZZANESE: Lupi, Livelli, Lombardi, Moltini, Nani, Mauri, Ghelfi (Bragheri), Oppedisano (Oroboni), Delfanti, Musi (Zanaboni), Burgazzoli. All.: Melotti.
ARBITRO: Lauri di Modena
RETI: 11’ Tommasini, 35’ Fioredelmondo, 5’ st Delfanti rig.
NOTE - Espulsi Dessena e Lombardi

ALSENESE-MADREGOLO 3-4
ALSENESE: Fornasari, Zamboni, Lorenzano, Lipia, Cucchi (Marcellini), Villaggi, Bernazzani (Bance), Santi, Borella, Sghiavetta, Rastelli. All.: Guarnieri.
MADREGOLO: Gherardi, Pezzini, Cherubini (Caronna), Pugliese, Ambroggi, Chiesa, Gherardi (Pelizza), Grassi (Caggiati), Bufo, Pompini, Boschini. All.: Pompini S.
RETI: 15’ Lorenzano, 22’ Bernazzoli, 26’ Bufo, 30’ e 81’ rig Pompini, 36’ Grassi, 65’ aut. Pezzini

SCANDERBEG-BOBBIESE 0-1
SCANDERBEG: Bo, Cila, Poltronieri, Paszkiewicz (Biondo), Greco (Muollo), Brusco, Bocchi, Ardito, Lorenzano, Minari, Blushaj (Oleinic). All.: Oddi.
BOBBIESE: Shelna, Garilli, Karakolev, Sozzi, Pederzoli, Lunini, Ragalliu, Giunta, Brugnelli, Dabusti (Lupi), Scabini (Bellocchi). All.: Bongiorni.
RETE: 20’ Dabusti

PONTENURESE-SARMATESE 2-3
PONTENURESE: Silva, Mondani (Cetti), Pancotti, Turini, Biolchi, Lovattini, Franchi (Ruggeri), Russolillo, Rizzo, Tartaro (Baldini), Marzini. All.: Caruso.
SARMATESE: Corebllini, Grassi (Montini), Albasi, Fantini, Gallerati, Figoli, Magnani (Presta), Boledi, Bariani, Alberici, Angov. All.: Agosti.
ARBITRO: Ramazzotti di Parma
RETI: 3’ Bariani, 62’ e 76’ Rizzo, 63’ Magnani, 86’ Figoli

SANNAZZARESE-BABY BRAZIL 2-0
SANNAZZARESE: Bergonzi, Girometta, Boledi, Orru, Galantini, Milani, Baldrighi (Diagne), Cortellini, Luppi (Bazzarini), Melampo, Martino (Simone). All.: Chiappini.
BABY BRAZIL: Tirelli, Bovarini, Capuzzo, Bellingeri, Gozzi, Arata, Garà, Bernini, Manzo, Rosi (Cozzi), Nosotti (Vincini). All.: Corvi.
ARBITRO: Padula di Bologna
RETI: 34’ e 39’ Luppi

SPES-JUVENTUS CLUB 0-3
SPES: Ironi, Scarpa, Piccini, Lucci, Iorio, Rozzo, Brigati, Papa (Fornaciari), Tedeschi (De Sensi), Pagani (Centi), Vignati. All.: Sassi.
JUVENTUS CLUB: Marcobello, Anile, Fava, Cristiano, Capitani (Pinazzi), Bacchi, Pioli (Paini), Battista, Pin, Pellegrini, Del Casale (Arbasi).
RETI: 17’ rig, 27’ rig e 50’ Del Casale

VIGOLO-BORGONOVESE 3-0
VIGOLO: Cordoni, Badagnani, Zamboni, Arcari (Cavanna), Orsi, Bruni, Mazzoni (Cardone), Bertuzzi, Fofo, Alabastroiu, Signaroldi (Raimondi). All.: Macchetti.
BORGONOVESE: Beghi, Benedetti, Baldini (Lahroum), Ferdenzi, Confalonieri, Bamba, Spreafico, Armani, Zanolini, Prazzoli (Sartori), Gueye. All.: Paganini.
ARBITRO: Faccini di Parma
RETI: 15’, 20’ e 78’ Fofo

CASTELLANA - FONTANELLATESE 6-1
CASTELLANA: Cavallaro, Maccabruni, Filipov, Gervasoni, Losi, Caragnano, De Stefano, Fagioli, Zarbano, Annarumma, Muzzupappa. A disp: Petronio, Piccinini, Giletti, Sattin, Costa, Bergamaschi, Boccedi. All.Favalesi
FONTANELLATESE: Avanzi, Lulla, Rinaldi, Baratta, Barbarini, Rizzo, Di Mauro, Balestra, Dentali, Delandati, Lattuca. A disp: Lodi, Rosati, Cavalca, Zilocchi, Bonazzi, Ibrahimi, Lika. All.Malcontenti
RETI: 13’ De Stefano, 15’ Gervasoni, 40’ Fagioli, 52’ Annarumma, 58’ aut. Caragnano, 74’ e 77’ Zarbano

Partita mai in discussione al Soressi, dove la Castellana domina la partita dal primo all'ultimo minuto. Primo tempo un po' nervoso per quanto concerne la Fontanellatese che rimane in 9 già dopo 45 minuti e che si mette da sola la partita in salita. Dall’altra parte c’è una Castellana cinica che non si risparmia e costruisce una miriade di occasioni da gol, molte delle quali trasformate in rete.
Nel primo quarto d’ora i padroni di casa si portano subito sul 2-0. Apre le marcature De Stefano al 13’ con una conclusione angolata al termine di un’azione manovrata, replica due minuti più tardi Gervasoni con un gran tiro all’incrocio dei pali. Non è finita, perché al 16’ punizione poco più avanti della metacampo e traversa clamorosa di Muzzupappa. Alla mezz’ora la Fontanellatese rimane in dieci per l’espulsione di Delandati che subisce un rosso diretto per un fallo su Gervasoni. Dal 33’ al 39’ Barbarini si vede mostrare due volte il giallo e così gli ospiti devono far fronte a una doppia inferiorità numerica. La Castellana ne approfitta e al 40’ Fagioli mette in rete il 3-0.
Per il poker bisogna attendere il 52’, quando Annarumma trova la bordata a fil di palo. la gara ormai è decisa, ma al 58’ la Fontanellatese trova la rete della bandiera con una conclusione deviata da Caragnano. La Castellana continua a spingere sull’acceleratore, al 74’ Muzzupappa serve Zarbano che davanti al portiere mette in rete il 5-1. C’è ancora tempo per il 6-1 che arriva al 77’ con un’azione fotocopia Muzzupappa-Zarbano finalizzata da quest’ultimo.

PRO VILLANOVA-CHERO 1-0
VILLANOVA:Cignatta, D’Auria, Zena, Camci, Cremonesi, Sivelli(45’ Cammi), Ciselli(71’ Gualazzi), Bonini, Rizzo, Maffini, Pisaroni. All: Bulgarani.
CHERO: Rocco, Sika, Carini, Boiardi M., Franzini, Goyata(46’ Scalmani), Casarola, Bertè D., Fornari, Testa, Boiardi R.(72’ Pedretti) ALL: Bertè W.
ARBITRO: Coppola di Piacenza.
RETE: 32’ Bonini.

Impresa calcistica del Villanova che si impone di misura sui rivali del Chero; dopo la bruciante sconfitta nel derby della settimana scorsa mister Bulgarani sceglie di far rifiatare Gualazzi inserendo al suo posto Sivelli, mentre il Chero scende in campo con una formazione sulla carta più attrezzata rispetto a quella locale. La prima parte di gara è tutta di marca ospite: il Villanova fatica a farsi vedere dalle parti di Rocco mentre le ripartenze del Chero danno la sensazione di essere sempre molto insidiose. Al 15’ c’è la prima ghiotta occasione del gol per la squadra ospite: Testa, trovato in verticale da un compagno, salta il suo marcatore ma, solo davanti all’estremo difensore, calcia clamorosamente a lato. Il pallino del gioco rimane sempre tra i piedi della squadra di Bertè mentre i padroni di casa contengono nel miglior modo possibile le incursioni di Testa e compagni. Alla mezz’ora, nel momento di massima pressione avversaria il Villanova passa in vantaggio: Bonini sigla l’1-0 con un tiro da fermo che Rocco legge male anche a causa del folto mucchio nella sua area di rigore, l’estremo difensore non tocca sufficientemente il pallone per impedire che si insacchi in rete. Il gol subìto toglie qualcosa alla vivacità della manovra del Chero: gli undici di Bertè arrivano non senza difficoltà dalle parti di Cignatta, ma al momento dell’ultimo passaggio non riescono ad essere incisivi; è sempre Testa, pericoloso prima della pausa con una punizione, a guidare le manovre offensive dei suoi.

La ripresa racconta una gara con molto nervosismo e poco calcio: la squadra ospite cerca con insistenza il gol del pareggio ma la formazione villanovese è ben schierata e chiude tutti gli spazi agli avversari. Con uno sterile possesso palla il Chero si proietta continuamente in avanti ma il Villanova resiste stoicamente alle insidie degli ospiti. Al 70’ l’occasione più lampante è ancora sui piedi di Testa: sempre solo contro il portiere l’uomo più pericoloso del Chero conclude ancora una volta fuori. Da qui in poi regna regna il nervosismo nei giocatori ospiti, in disaccordo su alcune decisioni arbitrali: a un quarto d’ora dal termine Bertè D. viene espulso per proteste e appena prima del termine dell’incontro Testa macchia la sua prestazione con un cartellino rosso, sempre per lo stesso motivo. In questa fase caotica dell’incontro la squadra di Bulgarani mantiene i nervi saldi e concentra tutte le energie a difesa del risultato, rendendosi a volte molto pericolosa in contropiede: Maffini sfiora più di una volta il gol del raddoppio ma le sue conclusioni si spengono a lato.
L’arrembaggio finale del Chero non cambia il risultato e ad essere premiata è la tenacia del Villanova, autore di una partita di sacrificio e di grande attenzione; se la squadra ospite ha peccato di disattenzione sotto porta i padroni di casa hanno avuto merito di essere cinici e di saper soffrire, portando meritatamente a casa tre punti pesanti.
Giuseppe Serena

PONTEGREEN CASTELVETRO-CORTE CALCIO 2-0
PONTEGREEN CASTELVETRO Fortunati, Avanzi, Denti, Bosi (65’ Rinaldi), Fagioli, Manzi, Martinelli, Pezzola, Frigerio, Agosti (80’ Cassinari), Spataru (74’ Saronni). All.: Garioni
CORTE CALCIO Bozzetti (46’ Leonardi), Lister, Tamarri, Mazzani, Scarano, Boselli, Larhzafi, Borriello, Zirafi, Ferreira, Montella (Bhaire). All.:Di Donna
Arbitro : Sig.rina Boselli Elena
RETI: 10’ Agosti, 35’ Manzi

Un Pontegreen tonico, brillante e ben messo in campo conquista la vittoria con merito e rialza la testa dopo un inizio di campionato disastroso. Subito aggressivi gli uomini del neo mister Garioni, che già al 10’ sugli sviluppi di un corner trovano l’1-0 con Agosti lesto sul secondo palo a farsi trovare pronto. Occasione per Pezzola al 23’ che anticipa tutti ma la palla esce di poco. Il Corte potrebbe pareggiare con Lister al 30’, ma Fortunati vola all’incrocio in stile Donnarumma. Al 35’ ancora sugli sviluppi di un corner è Manzi a piombare in area come un falco e siglare il 2-0 con uno stacco imperioso. Potrebbe dilagare il Pontegreen che sciupa occasioni a non finire con Spataru, Agosti e Spataru.
Nella ripresa il Corte schiera Leonardi in porta per l’esordio del classe ’99 che si fa trovare pronto sull’incursione di Martinelli al 55’. Al 76’ Pezzola sfiora la rete con il suo pallonetto delizioso All’80’ il Corte trova la punizione dal limite ma Borriello calcia alto.
Fino alla fine il Corte ci prova ma senza mordente e con eccessivo nervosismo non ottiene risultati apprezzabili.


CALENDASCO-SAN FILIPPO NERI 4-3
CALENDASCO: Lavezzi, Marchettini, Fornaciari, Bergonzi, Montanari, Castignoli Tirelli, Brancaccio, Bordi, Spatafora, Bassanini. All. Fulvio Rossarola
S. FILIPPO NERI: Zambianchi, Cassinelli, Bezzi, Lanza, Cassi, Lambri, Manenti, Delfanti, Vignola, Bosoni, Scagnelli.
ARBITRO: Alejandro Sancho Garcia
RETI:  9’  Scagnelli, 35’ Tirelli, 42’ Cassi, 56’ Bordi, 59’ Vignola, 65’ Bordi, 86’ Montanari
 
Al comunale di Calendasco a confronto due delle tre compagini che nel prosieguo del campionato, quasi fosse un mini girone, si disputeranno il titolo di campione d’inverno.
Il Calendasco (pur in ritardo di tre punti ma con il riposo già effettuato) con una vittoria supererebbe l’attuale capolista, San Filippo con l’intenzione di dimostrare che la posizione in classifica è più che meritata.
Entrambi le compagini con un orecchio rivolto al risultato del confronto tra Rivergaro (altra squadra ad ambire al titolo di campione d’inverno) e Podenzanese.
Primo tempo con ritmo elevato, gioco brioso. Al 3’ è il Calendasco ad avere l’occasione per andare in vantaggio, ma Zambianchi sventa l’occasione d’oro capitata a Bassanini. Gol sbagliato, gol subito. Al 9’ un’amnesia difensiva del Calendasco offre l’occasione a Scagnelli per portarsi in vantaggio. Al 35’ un eurogol di Tirelli da fuori area consente al Calendasco di raggiungere il pareggio, quindi il San Filippo ritorna in vantaggio al 42’: su tiro d’angolo Cassi di testa insacca.
Secondo tempo combattuto e a ritmo indiavolato, con l’intento di entrambi le contendenti di sopraffare l’avversario.
Già al 46’ a Bordi si presenta l’occasione per pareggiare, ma la conclusione non sortisce l’effetto sperato. Dieci minuti più tardi errore di Tirelli che non mette in rete una facilissima occasione, sul recupero di palla dello stesso Tirelli, Bordi ripone alle spalle dell’estremo difensore avversario la palla del nuovo pareggio.
Il ritmo continua ad essere elevato:  al 59’ Vignola riporta in vantaggio il Filippo Neri  con un bel tiro dal limite, il Calendasco non demorde offrendo al 65’ l’occasione a Bordi, dopo essersi liberato in area su invito di Abruzzini, di riacciuffare ancora – e meritatamente – il pareggio.
Il Calendasco continua a ritmo indiavolato permettendo a Montanari, con un preciso colpo di testa, di portare in vantaggio il Calendasco su preciso calcio d’angolo. Il fischio finale vede il Calendasco fermare la capolista San Filippo Neri.

RIVERGARO-PODENZANESE 2-2
RIVERGARO: Ghioni, Gatti (Hysa), Iordachioaia, Guasconi, Allegretti, Castignoli, Cimelli (Pizzasegola), Gioia (Carini), Ballerini, Bisogni (Capucciati), Rigolli (Girometta). All. Borlenghi
PODENZANESE: Bitta, Leoni (Gorra), Gambazza, Ferri, Trucchi, Wassami (Vancini), Zilli, Bissi (Barbieri), Perazzoli, Ferraro, Degaspari (Chiesa). All. Brusi
RETI: Bisogni(2), Simmaco e Barbieri

Partono subito forte i ragazzi di casa che, dopo neanche due minuti, passano in vantaggio con il solito Bisogni bravo a raccogliere una palla in area e a depositare in rete dopo aver saltato un paio di avversari. Reagisce la Podenzanese che pareggia con Simmaco, poi è solo Rivergaro. I padroni di casa, dopo aver mancato più volte il gol del possibile vantaggio, raddoppiano allo scadere dell’incontro con un rigore concesso per un atterramento di Girometta e trasformato da Bisogni. Sembra finita, ma nel recupero gli ospiti trovano il pareggio con un tiro di Barbieri. Ottimo l'arbitraggio di Zanotti.
Dante

VIRTUS CAORSO-LUGAGNANESE 3-0
VIRTUS CAORSO: Biselli, Noiosi (80' Fittavolini), Losi A., Olivotti, Parmigiani, Gobbi, Losi M., Trubia R. (55' Mussida), Garilli (14' Trubia C.), Critelli (45' Soresi F.), Passera (73' Giandini). A disp. Soresi D. e Dattilini. All.: Fermi
LUGAGNANESE: Frisullo, Lombardelli, Giordano (80' Croci), Mezzadri, Affaticati, Brodesco, Cobbah (53' Fazliu), Stendardo, Lelii, Carini (80' Giordano), Periti. A disp. Tedoldi, Nicelli, Sesenna e Torri. All.: Filippi
RETI: 10' Losi M., 43' Trubia R., 78' Trubia C.

La partita si decide nella prima frazione: al 10' Trubia R. viene
steso in area e l'arbitro fischia il rigore. Garilli si fa ipnotizzare da Frisullo ma Losi M. è lesto a ribadire in rete la palla del vantaggio. Al 20' Passera raccoglie una ribattuta dal limite dell'area e tenta una conclusione di potenza che però finisce alta sopra la traversa. Al 35' Brodesco va al tiro dopo uno schema su calcio di punizione ma la conclusione termina a lato. Mentre si attende il fischio finale del primo tempo arriva il raddoppio dei locali con Trubia R. che, su cross di Trubia C., stacca solitario ed insacca sul palo lontano. Prima della fine della frazione viene espulso Affaticati della Lugagnanese per somma di ammonizioni.
La ripresa vede la Virtus, in vantaggio numerico e sul tabellino, controllare il match.
Al 75' Giandini colpisce di testa ma un difensore della Lugagnanese mette fuori. Sulla ribattuta si avventa Soresi F. che tenta il tiro di prima, controllato senza problemi da Frisullo. Dopo tre minuti arriva la terza rete della Virtus con Trubia C. che impatta di prima un cross di Losi M.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento