rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Dilettanti

Dilettanti - Mercoledì la finalissima di Coppa di Terza Categoria. «Evento che chiude la stagione della ripartenza»

L'ultimo atto tra Gropparello e Travese (si gioca alle 20.30 a Borgonovo) mette in palio la promozione in Seconda Categoria. Gardella: «Siamo contenti per come si chiude l'annata». Gionelli: «Finale affiancata anche da alcune iniziative importanti».

E’ tutto prontissimo per la finale di Coppa Provinciale di Terza Categoria in programma mercoledì 8 giugno a Borgonovo (campo Curtoni, ore 20.30) tra Gropparello e Travese. In palio c’è la promozione in Seconda Categoria, ci si gioca tutto in 90’ con eventuali supplementari e rigori. Evento, però, molto più ampio e presentato stamane nel salone del Coni di via Calciati dal delegato provinciale Robert Gionelli a fare gli onori di casa, affiancato dal delegato Figc Angelo Gardella, dal presidente provinciale degli arbitri Domenico Gresia e da Giorgio Piazza (ds del Gropparello) e Filippo Agi (presidente della Travese).

«Possiamo dire che la serata di mercoledì è l’epilogo della stagione della ripartenza, abbiamo portato a conclusione i tornei della nostra delegazione, cioè Seconda A e Terza Categoria, oltre a tutto il comparto del settore giovanile su cui spendo due parole. E’ stato bello e positivo vedere che in Emilia Romagna, nonostante i quasi due anni di chiusura causa pandemia, le società non hanno mollato anzi, sono aumentate di numero e anche come tesserati. Altro esempio positivo dell’annata è che siamo riusciti a tornare in campo con tutte le rappresentative. La serata di finale di Coppa è il coronamento di tutto, infatti premieremo anche la Pianellese per aver vinto il campionato di Terza e lo Junior Drago per quello di Seconda A. Il calcio d’inizio sarà dato da Ettore Guglieri, giocatore simbolo del Fiorenzuola e del nostro territorio che ha dato l’addio al calcio. Dopodiché, per la finale Gropparello-Travese, sono previsti anche premi personali come il miglior giocatore, miglior portiere, terna arbitrale e fair play».

Gionelli poi mette in luce una bella iniziativa. Tutti i giocatori entreranno in campo una maglietta creata per l’occasione con scritto “Abbiamo bisogno di imparare che il mondo è pieno di colori”. «E’ una maglia celebrativa - spiega il delegato Coni - che avvia un percorso formativo che abbiamo intenzione di portare avanti come Coni e Figc provinciale. E’ un piccolo gesto che svilupperemo nel corso dell’anno in chiave educativa perché lo sport, in generale, è un fatto educativo».

A intervenire anche il presidente degli arbitri, Domenico Gresia. «Con questa partita chiudiamo un anno importante e di grande crescita per i nostri arbitri, che hanno fatto esperienze importanti. La pandemia ci ha tolto qualche arbitro più “esperto” che ha deciso di smettere e onestamente sono un po’ preoccupato non tanto sul fronte numerico, piuttosto su quello dell’esperienza. Come numeri ci saremmo anche, però abbiamo molti arbitri giovani a cui va dato il tempo di crescere. Chiudo dicendo che il doppio tesseramento, arbitro-giocatore, ci sta aiutando. Notiamo che i giovani che si avvicinano e che giocano a calcio hanno una marcia in più rispetto a chi non ha praticato questo sport. Un nostro ragazzo in soli 8 mesi è passato dall’esordio alla Prima Categoria. Chiedo solo pazienza, il percorso di crescita si fa tutti insieme».

Si passa infine all’aspetto sportivo della finale che, oltre a mettere in palio le Coppe Coni e Figc, porterà la vincente in Seconda Categoria.
«Sinceramente non ci aspettavamo di giocare la finale - ha detto Fabio Agi, presidente della Travese - perché in semifinale avevamo davanti uno squadrone come la Pianellese. Eppure siamo stati bravissimi, in dieci contro undici per 70’ abbiamo portato a casa un traguardo importante per noi, dopodiché vinca il migliore. Purtroppo noi affronteremo questa gara con qualche defezione importante dovuta a squalifiche o infortunati, ma daremo il massimo». Occasione di riscatto, invece, per il Gropparello. «La finale arriva a conclusione di una stagione per noi eccellente - ha detto il ds Giorgio Piazza - culminata con la finale playoff persa contro uno squadrone come il Cadeo. Comunque andrà a finire sono contento della stagione del Gropparello, per un paese piccolo come il nostro è sempre una grande sfida riuscire a mettere in piedi squadre con budget prossimi allo zero».

Fischio d’inizio mercoledì 8 giugno alle 20.30 a Borgonovo, vietato mancare per una finalissima che si può giocare anche grazie allo sponsor Corsiva.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dilettanti - Mercoledì la finalissima di Coppa di Terza Categoria. «Evento che chiude la stagione della ripartenza»

SportPiacenza è in caricamento