rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Dilettanti

Dilettanti - CastellanaFontana, parla il dg Parmigiani: «Decisione incomprensibile quella di sospendere la partita»

Il direttore generale torna sulla vicenda di domenica scorsa, con l'arbitro che ha chiesto perfino l'arrivo dei Carabinieri. «Non saprei spiegarlo bene nemmeno io, nessuno di noi ha minacciato verbalmente o fisicamente il direttore di gara. E' stata una scelta assurda»

«Onestamente non abbiamo ravvisato alcun motivo per la sospensione della gara. Adesso ci riserviamo di vedere cosa scriverà l’arbitro nel referto di mercoledì e valuteremo se fare ulteriore reclamo. Sinceramente è stata una decisione assurda».
A parlare è Parmigiani, direttore generale della CastellanaFontana che domenica si è vista sospesa al 45’ la gara interna (sullo 0-0) contro il Cittadella, campionato di Eccellenza.

«Faccio una premessa - ci spiega - noi siamo sempre stata una società che ha fatto della correttezza la propria filosofia, testimoniata dal fatto che abbiamo perfino vinto la Coppa Disciplina nella passata stagione. Non saprei nemmeno bene come definire la decisione dell’arbitro di sospendere la partita e chiamare i Carabinieri. E’ stata senza dubbio esagerata e forse il direttore di gara era già “scosso” prima dell’inizio della partita. C’è stata una prima espulsione su Marabelli nel primo tempo che a livello di regolamento poteva anche starci, secondo me decisamente rigida perché alla fine ha solo protestato per un fallo, però l’abbiamo accettata. Dopodiché siamo rientrati negli spogliatoi e lì ci è arrivata la notifica della seconda espulsione, quella di Monopoli. A quel punto il nostro giocatore ha dato sì un pugno alla porta, ma alla nostra e non a quella dell’arbitro. Poi un nostro dirigente ha bussato alla porta dell’arbitro per chiedere spiegazioni di questa seconda espulsione, per sapere almeno cosa fosse successo nel corridoio che porta agli spogliatoi, e non abbiamo ricevuta alcune risposta. Infine ci è arrivata la notifica che la gara era sospesa, che il direttore di gara aveva chiamato i Carabinieri e non abbiamo mai saputo il motivo».
Il direttore generale poi prosegue: «E’ sotto gli occhi di tutti, compreso il commissario degli arbitri che era in tribuna, non è accaduto nulla. Non ci sono state ingiurie né, tantomeno, minacce. L’arbitro è potuto uscire serenamente dai propri locali. Ci rimettiamo al Giudice sportivo poi vedremo cosa fare però, ripeto, stiamo parlando del nulla».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dilettanti - CastellanaFontana, parla il dg Parmigiani: «Decisione incomprensibile quella di sospendere la partita»

SportPiacenza è in caricamento