menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conto alla rovescia per la sfida Fiorenzuola-Rimini. La ricetta del bomber Davide Bosio: "Scordiamoci il girone di andata"

Domenica 7 gennaio i ragazzi guidati da Alessio Dionisi, primi in classifica, affrontano la seconda in graduatoria. Il numero nove del Fiorenzuola predica prudenza: "Nel girone di ritorno tutto si farà più difficile"

Sarà una ripresa di fuoco per la capolista Fiorenzuola, che domenica 7 gennaio (ore 14,30) al Comunale sfida il Rimini secondo in classifica. Subito uno scontro che promette fuochi artificiali, dunque, per gli incredibili rossoneri guidati da Alessio Dionisi. Nella gara d’andata giocata al Romeo Neri, il Fiorenzuola pareggiò nel finale con Benedetti il vantaggio dei padroni di casa. Dopo un primo tempo titubante, nella ripresa i rossoneri alzarono il baricentro e misero in grande difficoltà il Rimini, cogliendo dunque un pareggio più che meritato. Il bomber rossonero Davide Bosio (undici reti nel girone d’andata) pensa però che l’approccio migliore al girone di ritorno sia quello di resettare tutto e non pensare alle meraviglie della prima parte della stagione: “Con il Rimini inizia un altro campionato – spiega il numero nove del Fiorenzuola – sono convinto che, rispetto al girone di andata, le difficoltà aumenteranno tantissimo. Noi dobbiamo vivere alla giornata, senza pensare a un traguardo particolare”.

Che cosa ti ricordi della partita di andata tra Rimini e Fiorenzuola?

“Mi ricordo che noi eravamo ancora alla ricerca di un’identità ben definita. Nonostante tutto, dopo un primo tempo di sofferenza, dopo l’intervallo crescemmo parecchio e alla fine meritammo di pareggiare. Rispetto a quella partita, però, sia noi che il Rimini siamo cresciuti tanto. Per cui domenica prossima sarà tutto diverso”.

A livello personale, negli anni passati, sei arrivato al massimo a quota 12 reti. Ora sei già a 11 con 19 partite da giocare.

“Sono sincero, segnare per un attaccante è importante, però per i miei 11 gol devo ringraziare soprattutto i miei compagni, che ogni domenica mi mettono nelle condizioni per rendere al meglio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento